Bego per Sempre

Ci sono 800 messaggi


Data: 29/3/2020 ore 5:46

MA CAA CI FAI SVEGLIO?? Theo


Data: 29/3/2020 ore 5:46

FERRARA - Dalla curva al volontariato. I tifosi della Spal scendono in campo per aiutare anziani, disabili e persone ancora più fragili in queste settimane di isolamento. I tifosi della Curva Ovest consegneranno la spesa a domicilio o i farmaci per le persone che hanno difficoltà motorie, si occuperanno di commissioni varie. Per attivarli bisognerà contattare l’Ufficio per le Relazioni con il Pubblico del Comune di Ferrara che collegherà i richiedenti con i ragazzi della Ovest.
Per operare e spostarsi liberamente hanno ottenuto il patrocinio del Comune di Ferrara. “La nostra città, la nostra gente, oggi è in difficoltà - si legge nel comunicato del gruppo della Curva Ovest- Abbiamo sempre teso la nostra mano. Non si poteva non farlo oggi per la nostra gente, i più deboli, quelli più in difficoltà, per la nostra città e ancora una volta per i nostri colori. In questi giorni abbiamo quindi messo a punto un servizio di volontariato a titolo gratuito destinato alle fasce deboli della cittadinanza: anziani, disabili, indigenti”.
Nei giorni scorsi altre Curve si erano mobilitate: la Nord dell’Atalanta si è impegnata per trovare imbianchini che aiutassero nella realizzazione dell’ospedale da campo, il gruppo “Bogianen” della curva Maratona del Torino si sono mobilitati per assistere con piccole commissioni chi non può muoversi da casa.
Theo news


Data: 29/3/2020 ore 5:44

Data: 29/3/2020 ore 1:44

Si, diciamo è un valido riassunto

Cri


Data: 29/3/2020 ore 5:40

TORINO - I calciatori della Juventus e Sarri si tagliano gli ingaggi per venire incontro alla società, ferma per l'emergenza coronavirus. Il club bianconero è il primo tra quelli italiani a trovare un accordo con i propri tesserati per la riduzione dei compensi, pari all'importo delle mensilità di marzo, aprile, maggio e giugno 2020. Un'operazione che permette un risparmio a bilancio di 90 milioni di euro (circa un terzo del monte ingaggi complessivo). A livello pratico, i giocatori e Sarri rinunceranno a un mese e mezzo di stipendio, perché due e mezzo dei quattro totali verranno pagati nell'esercizio di bilancio 2010/21. La trattativa lampo, anticipata venerdì dalla Gazzetta, era stata condotta da capitan Chiellini, portavoce dello spogliatoio, dopo avere raccolto il parere dei big, da Buffon a Cristiano Ronaldo e Bonucci. Qualora le competizioni sportive della stagione in corso riprendessero, la Società e i tesserati negozieranno in buona fede eventuali integrazioni dei compensi sulla base della ripresa e dell'effettiva conclusione delle stesse.
Theo news



Data: 29/3/2020 ore 1:44

Ultras, ovvero l’untore perfetto

Pandemia e colonne infami. Capro espiatorio perfetto, simbolo della feccia che non piace a nessuno, gli ultras sono diventati gli untori. Mentre le attività produttive, invece, proseguono




Data: 29/3/2020 ore 1:43




Data: 29/3/2020 ore 1:42

Dagli all’untore, dagli all’ultras. Nel ventitreesimo capitolo dei Promessi Sposi, raccontando delle unzioni, Alessandro Manzoni scriveva che «il buon senso c’era ma se ne stava nascosto per paura del senso comune».

Oggi la situazione è peggiorata, se possibile. Nel tardo capitalismo il senso comune ci è imposto dall’alto, e noi abbiamo talmente introiettato il sistema di valori dominante che non riusciamo più a mettere in discussione il sistema stesso: i tagli alla sanità, al welfare, la distruzione di ogni tutela sul lavoro. La colpa è di chi trasgredisce.

La responsabilità della diffusione del virus è degli untori. È partita la caccia ai runner, ai passeggiatori. Come cecchini, i cittadini si appostano ai balconi con i telefonini per riprendere il nemico, sui gruppi di quartiere che infestano i social network e le chat si invita al riconoscimento, alla delazione. L’ennesimo decreto di emergenza prevede l’utilizzo dei droni per stanare questi pericolosi criminali. Ma i runner non bastano.

Quelli sono arrivati dopo la quarantena, a cose fatte. C’è bisogno di trovare un colpevole da situare prima che tutto ebbe inizio: l’untore zero. E a leggere i giornali, guardare la televisione e ascoltare la radio in questi giorni, lo abbiamo trovato, mission accomplished.

Il capro espiatorio perfetto è stato individuato, è il tifoso. Tutto è cominciato per colpa della partita di Champions tra Atalanta e Valencia giocata a Milano il 19 febbraio, dove quarantamila persone si sono riunite insieme creando la scintilla che ha fatto esplodere il contagio nel resto del paese. Eccolo l’untore assoluto: è l’ultras.

La cosa non stupisce, da sempre lo stadio è stato considerato un laboratorio politico dove sperimentare la repressione. I tifosi sono i folk devils: la teppa, la feccia, i cattivi a tutto tondo la cui salvezza e redenzione non interessa a nessuno come scriveva Valerio Marchi. Su di loro si collaudarono i manganelli tonfa prima di usarli a Genova.

A loro misura è stata costruita la misura del Daspo (ora è entrato nel linguaggio comune e si usa dappertutto, anche in parlamento, ma l’acronimo parla chiaro: divieto di accedere alle manifestazioni sportive) l’arresto in differita, le misure di limitazione alla libertà personale e collettiva gestite direttamente dalle questure senza bisogno dell’autorizzazione del magistrato, tutti provvedimenti al limite della costituzionalità, o anche oltre, che però, essendo inizialmente previsti solo per questa marmaglia non hanno disturbato nessuno.

L’ultras fa schifo, a destra come a sinistra. Poi queste norme sono state estesi a tutti, ma era troppo tardi. E così anche oggi i padroni hanno deciso, e i giornalisti hanno eseguito: trovato l’untore, trovato l’ultras. La causa di tutto è stata la partita tra Atalanta e Valencia. E via con ricordi, interviste, considerazioni, accuse, confessioni, delazioni. Certo, sarebbe stato meglio giocarla a porte chiuse quella partita, o non giocarla affatto.

Certo fanno davvero impressione le immagini di Parigi, con lo stato vuoto e i tifosi assiepati fuori a migliaia per la partita tra Paris Saint-Germain e Borussia Dortmund; o dello stadio di Anfield strapieno per la partita tra Liverpool e Atletico Madrid, l’ultima partita di pallone di cui si abbia ricordo. Ma queste due partite si sono giocate l’11 marzo, quando noi eravamo già in lockdown, e le abbiamo guardate con occhi diversi: che fanno quei pazzi? Ma era metà marzo, appunto. Atalanta Valencia si è giocata il 19 febbraio.

E allora vediamo un po’ di date. Quasi dieci giorni dopo la partita che per ordine dall’alto deve assumere su di sé il peccato originale del contagio, il 27 febbraio, il sindaco Beppe Sala ancora si bulla sui social con il terribile video #milanononsiferma. Il giorno dopo, 28 febbraio, è il sindaco di Bergamo Giorgio Gori a lanciare #bergamoisrunning. Confindustria rilancia entrambi i video ed entrambi gli hashtag. C’è da lavorare, c’è da fatturare.

Le fabbriche non possono chiudere. Tutti minimizzano, presidenti di Regione e segretari di Partito. Fontana, Conte, Salvini, Zingaretti, a destra e a sinistra tutti invitano a continuare a lavorare, a produrre, per la gloria del plusvalore. Ancora a inizio marzo in Val Seriana non ci sono zone rosse, come invece già hanno predisposto nel lodigiano.

La gente continua ad andare a lavorare, torna a casa, si contagia. Muore.

Quando a metà marzo arriva il lockdown per il resto del paese, nelle province di Milano, Bergamo e Brescia si continua ad andare a lavorare.

Secondo la Regione Lombardia ancora settimana scorsa le cellule dei telefonini dicono il 40% dei lombardi (4mln) ancora si muove. Nessuno aggiunge che probabilmente la maggior parte è costretta a farlo per andare a lavorare. Le fabbriche non chiudono, i padroni e i politici spiegano che la locomotiva non si può fermare, bisogna fatturare.

Secondo le stime di Radio Popolaree di Radio Onda d’Urto, che stanno facendo un lavoro egregio sul campo, solo nelle province di Milano, Bergamo e Brescia, fino a sabato scorso circa due milioni di persone continuavano ad andare a lavorare ogni giorno, oltre la metà di loro nelle filiere non essenziali. Quelle che non servono al paese, ma solo al fatturato dei padroni. E in queste stime manca ovviamente il lavoro nero, nell’agricoltura, nei capannoni, nelle costruzioni, nelle piccole fabbriche.

Numeri che diventano atroci, altro che i quarantamila di Atalanta-Valencia del mese prima. Per oltre un mese la gente andava a lavorare, tonava a casa, contagiava. Moriva. Mentre facevano il giro del mondo le immagini delle terapie intensive sovraccariche, dei camion dell’esercito che si muovevano la notte stracolmi di bare e di cadaveri, cominciava a diffondersi la strategia diversiva cui tutti obbedivano. Tanto a questo sistema di valori non c’è alternativa, come ci ha raccontato Mark Fisher.

Cerchiamo il colpevole, il capro espiatorio cui addossare i peccati del mondo. La violenza e il sacro. Oggi è il runner, ieri era l’ultras: l’untore zero. E ancora sabato sera, con l’ultimo decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, quello che avrebbe dovuto chiudere le filiere non essenziali, forse, non si sa, aspettiamo qualche giorno.

Le pressioni di Confindustria, dei politici, dei padroni, amplificate dai media: il fatturato della Lombardia è essenziale. Produci, consuma, crepa. Questa volta per colpa del virus. Le aziende restano aperte. Mentre persone come Sala e Gori cominciano timidamente a chiedere scusa, personaggi come Michele Boldrin scrivono sui loro profili frasi come: «L’infezione non sta nelle fabbriche, delinquenti parassiti di merda».

Eccoli, i parassiti, la feccia, la teppa. Eccoli gli ultras. È colpa loro. La responsabilità non è dei padroni, dei politici, dei sindaci, dei governatori, degli amministratori. La responsabilità del disastro immane in cui ci troviamo tutti quanti è di una categoria ben precisa: i tifosi, i quarantamila che il 19 febbraio si sono recati a San Siro per la partita di Champions tra Atalanta e Valencia. Sono loro gli untori.

Ce lo racconta chiunque: giornali, radio, televisioni. Dimenticatevi il Manzoni, il senso comune ha oramai annientato ogni briciolo di buon senso. C’è bisogno di un nemico che non siamo noi, che non rispetta i valori e le idee che noi abbiamo introiettato nel profondo e senza le quali ci sentiremmo persi nel nulla. Il nemico esterno, quello buono per ogni occasione, cui addossare la colpa di ogni nefandezza. Il tifoso.

Dagli all’untore, dagli all’ultras: il nemico perfetto.




Data: 29/3/2020 ore 1:37

porca miseria che storie!!!!
Cosa facciamo na briscola in tre?
RCF


Data: 29/3/2020 ore 1:16

e la meloni ?
Annibal


Data: 29/3/2020 ore 0:54

Pensa che sforbiciata con la ragazza Rez...

Cri


Data: 29/3/2020 ore 0:54

Renzi pagliaccio

Cri


Data: 29/3/2020 ore 0:14

nuuuuoooooooooooooooooooohhhhhhhhhhhhhh!!!!

cazzo se ne fa di quelle tette n'altra donna?
RCF


Data: 28/3/2020 ore 23:53

https://www.corriere.it/politica/20_marzo_28/coronavirus-renzi-riaprire-subito-paese-rezza-iss-prima-rallentare-l-epidemia-1bf1061a-70df-11ea-a7a2-3889c819a91b.shtml




Data: 28/3/2020 ore 23:53

Samantha Fox è lesbica!!!

Cri


Data: 28/3/2020 ore 23:46

Ah, sto accorciando incredibilmente i tempi di durata della mia cantina. Sono anni che ho il polso della situazione, con una certa sicurezza in casi di emergenza. Cazzo sta andando tutto a puttane.
RCF


Data: 28/3/2020 ore 23:45

No dai l'anniversario di un matrimonio finito no! Theo per dio! Buttati diocane su... che ne so... Samantha Fox!!!
Tanto oh, io sono sposato, chiuso in casa con mia moglie e mi faccio le seghe... quindi!

Più che altro mi faccio dei campari e dei pistoni di lambrusco.

Comunque ho la prova che un sacco di popoli son più stupidi di noi, USA e Spagna ce lo stanno dimostrando, ma i paesi scandinavi battono tutti.
Dai cal vin
RCF


Data: 28/3/2020 ore 23:31

Probabilmente anche lei soffre. U.



Data: 28/3/2020 ore 23:21

Effetto della quarantena credo

Cri


Data: 28/3/2020 ore 22:54





Data: 28/3/2020 ore 22:16

Frittelle veggie
Patate a tocchetti avvolte nello speck, tutto al forno
Rughetta

Rosso toscano

Budino preparato oggi

Grappa

Cri


Data: 28/3/2020 ore 21:56




Data: 28/3/2020 ore 21:52

Quindi mi conosci già

U S A


Data: 28/3/2020 ore 21:48

ciao svizzero, c'è già l'idraulico
mski


Data: 28/3/2020 ore 21:44

Ciao mski se vuoi passo a salutarla da parte tua

Uno svizzero anonimo


Data: 28/3/2020 ore 21:41

si ma sopra le cinque volte al giorno, è accanimento terapeutico
mski


Data: 28/3/2020 ore 21:31

MSKI puoi fare l'amore con la persona a cui vuoi più bene, cioè tu

Cri


Data: 28/3/2020 ore 21:1

io mi sono appena scolato una bottiglia di rose.
ora vado sull'amaro per digerire.
Spero di collassare entro le 23

la lontananza dalla mia donna ormai sta diventando un problema
mski


Data: 28/3/2020 ore 20:45

Vaiper diciamo che il consumo di vetro contenente alcool di tutti i tipi a casa mia, in due, è quadruplicato

Cri


Data: 28/3/2020 ore 20:29

Ma anche voi state bevendo tutto quello che trovate?
Io ho appena finito un stock 84 dell’84.
Vaiper


Data: 28/3/2020 ore 20:10

adesso li inculo. TUTTI
Il bonus ai professionisti è per redditi 2019 tra i 35 e i 50 K all'anno (che considerata la pressione fiscale al 67% per gli autonomi, ditemi voiquanto rimane) e che nel 2020 hanno avuto un calo di fatturato almeno del 33%.
ecco, io sono sopra, ma non ho fatturato un cazzo.

MA SOPRATTUTTO
i regimi tra i 35 e i 50 sono i regimi dei minimi che NON HANNO IVA (e io come autonomio non scarico un cazzo con l'ordinario, e quindi per me è un costo) e pagano la tassa forfettaria.

ANIMALI. MORITE . ORA
mski


Data: 28/3/2020 ore 19:47

Eh, avete ragione voi, l'anno scorso ero quasi riuscito ad ignorarlo anche se era praticamente appena successo, oggi m'è piombato in mente, d' altra parte l' alternativa è pensare al coronavirus... bella scelta... Theo


Data: 28/3/2020 ore 19:36

Theo Sguardo Avanti, testa alta.....!
mski


Data: 28/3/2020 ore 19:34

Chissà chi ha l'amante come cazzo fa a gestire le cose, di questi tempi... U.



Data: 28/3/2020 ore 19:33

Theo dai non ci pensare cazzarola

Cri


Data: 28/3/2020 ore 19:32

https://www.infoaut.org/conflitti-globali/in-piena-emergenza-coronavirus-israele-bombarda-gaza


Data: 28/3/2020 ore 19:18

Pensare che oggi sarebbe stato il mio anniversario di matrimonio, se fossi stato ancora sposato... Theo


Data: 28/3/2020 ore 19:17

noi qui si continua a morire come mosche.
Nel mentre il geniale sindaco sta pensando al futuro , perchè sarà necessario ripensare la metro e san siro.

La metro boh, cosa fai un'ovovia a cabina singola?
San Siro, chiudilo e siamo tutti contenti

al mio paese flash mob con Italia di Mino Reitano
Cristo sta sfuggendo di mano tutto
mski


Data: 28/3/2020 ore 19:14

dove l'avete letta sta storia di Contein diretta? non risulta
comunque, anche se fosse, è il pre serale di amici

Deve solo dire che prolunga le misure. Enlarge your Lockdown

mski


Data: 28/3/2020 ore 19:7

oggi tanti guariti.
Resistere per dio!
RCF


Data: 28/3/2020 ore 18:59

Fa le convocazioni?

Cri



[1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] 8 [9] [10] [11] [12] [13] [14] [15] [16] [17] [18] [19] [20]


Scrivi sul muro









 

 

Login