Bego per Sempre

Ci sono 800 messaggi


Data: 14/9/2019 ore 3:24

https://www.ilposticipo.it/interviste/acquafresca-milan-giampaolo-e-preparatissimo-cr7-meglio-di-messi-cellino-ideale-per-balotelli/?intcmp=gazzanet-acquafresca&refresh_ce-cp


Data: 14/9/2019 ore 3:17

MILANO - Come anticipato pochi minuti fa sul sito ufficiale del club interista, anche per la sfida contro l’Udinese in programma domani sera a San Siro, si attendono 60mila presenze sulle tribune del G. Meazza. Già esauriti i primi due anelli dello stadio, mentre rimangono aperte le vendite per il terzo anello rosso con tante promo per i tifosi più giovani, dagli Under 26 agli Under 16, fino ad arrivare agli Under 5.
Theo news


Data: 14/9/2019 ore 3:16

TORINO - Potrebbe essere arrivata al capolinea l'avventura di Mario Mandzukic con la Juve: il croato non è stato convocato per la trasferta di Firenze. Per lui è la seconda esclusione eccellente dopo quella dalla lista Champions, ma in questo caso la scelta è stata concordata tra giocatore e club. E il 33enne attaccante ora sta valutando seriamente l'addio: è al lavoro col suo entourage e col club bianconero per arrivare a una cessione.
Mandzukic non rientra nei piani del tecnico Maurizio Sarri, ma durante il mercato estivo ha rifiutato ogni destinazione, preferendo provare a giocarsi le sue carte: è pur sempre l'unico in rosa ad aver segnato in una finale di Champions giocata con la maglia della Juve. Per lui c'è una pista che porta in Qatar.
Theo news


Data: 14/9/2019 ore 3:15

ITALIA-CINA 3-2 (22-25, 19-25, 25-19, 25-19, 15-10)
IL CAIRO - Italia femminile in finale nel Mondiale Under 18 in Egitto! Con una rimonta incredibile la squadra azzurra batte la Cina (che non aveva mai perso un set) e raggiunge gli Usa: domani (sabato) alle 19 la partita che vale l'oro.
Theo news


Data: 14/9/2019 ore 3:13

ITALIA-GRECIA 3-1 (17-25, 25-23, 25-19, 25-18)
L’Italia soffre più di quello che ci si poteva attendere, ma riesce ad avere ragione di una Grecia scatenata, capace di tirare le battute a tutta forza, di raccogliere tanto in difesa e di avere un gioco d’attacco sporco ma efficace. L’Italia ha il merito di non farsi prendere dall’ansia quando le cose non vanno bene (alla fine del secondo set) e di saper soffrire quanto basta per infilare la sua seconda vittoria da tre punti anche cambiandola coppia di centrali (dentro Anzani e Candellaro) e sfruttando la panchina.
Theo news


Data: 14/9/2019 ore 3:8

ROMA - È il blu il colore del diritto al tifo. È il blu il colore con il quale domenica si tingeranno gli stadi italiani. È il blu il colore dell'Esteghal di Teheran, la squadra per la quale faceva il tifo Sahar, la giovane donna iraniana che per protestare contro il divieto per le donne di entrare negli stadi iraniani si è data fuoco e ha perso la vita. Per ricordare questa tragedia e per non chiudere gli occhi di fronte alle discriminazioni, non solo di genere, che continuano a pervadere anche il mondo dello sport, Amnesty International Italia lancia l'invito a tutti i tifosi, e non, italiani: domenica indossiamo qualcosa di blu per ricordare e ricordarci che tifare dovrebbe essere una libertà per tutti.
Theo news


Data: 14/9/2019 ore 3:6

https://video.gazzetta.it/ferrari-f1-autostrada-polizia-cerca-pilota/890a6502-d666-11e9-9438-cdfbbd2c5f07?vclk=Videobar


Data: 14/9/2019 ore 3:6

ISTANBUL - Intervenuto ai microfoni di BeIn Sports, Ricardo Quaresma, oggi giocatore del Kasimpasa ed ex ala dell’Inter, ha parlato dell’addio particolarmente turbolento dal Besiktas: “Ho sempre affermato di voler giocare soltanto per il club bianconero in Turchia”.
Quaresma ha poi aggiunto: “Sono stato costretto ad andarmene perché il presidente ha deciso così, è assurdo il modo in cui mi hanno mandato via. Non ho avuto modo di salutare i tifosi, lo staff, persone che stimo”.
Il giocatore portoghese ha poi insistito: “Devo essere grato ai tifosi del Besiktas e, per me, giocare in squadre come Galatasaray o Fenerbahce mi rimane molto difficile dopo l’esperienza in bianconero. Il Porto e il Besiktas sono infatti i due club che porterò sempre nel mio cuore”.
Theo news


Data: 14/9/2019 ore 2:21




Data: 13/9/2019 ore 23:39

GDA torna col mosto!


Data: 13/9/2019 ore 21:51

MSL a sto punto potrei andare a festeggiare a Dieppe

Cei


Data: 13/9/2019 ore 19:4

Crissia, dajje!
Il populismo di Zarathustra l'ho goduto e manco poo...
Pare che sia cominciato il weekend.
P75.


Data: 13/9/2019 ore 18:54

Data: 13/9/2019 ore 18:44

Saluti da Calais! 

Cri
37' da Dunkirk
Msl


Data: 13/9/2019 ore 18:50

TRIESTE. I cent’anni dall’occupazione di Fiume sono stati segnati da una serie di blitz neofascisti, arrivati più o meno all’obiettivo, dalle due parti del confine.
Quattro italiani sono finiti in questura a Fiume dopo che una bandiera del regno d’Italia era stata appesa al cancello del palazzo del Governatore della città, che 100 anni fa vide l’occupazione condotta da Gabriele D’Annunzio. Un 19enne e un 20enne, che avevano con sé una bandiera del Regno d’Italia, ma di dimensioni più piccole rispetto a quella apparsa sulla foto pubblicata dal gruppo su Twitter erano stati fermati in mattinata davanti al palazzo, riporta “La Voce del popolo”. I due ragazzi, prosegue il quotidiano riportando il comunicato della questura, «sono stati sanzionati ai sensi della disposizio- ni della Legge sulle trasgressioni contro il disturbo alla quiete pubblica. Le indagini proseguono». Nel primo pomeriggio altri due italiani, uno di 19 e uno di 55 anni, sono stati rintracciati dalla polizia.
Altri cinque sono invece stati respinti all’aeroporto di Veglia, dove erano atterrati con due piccoli aerei da turismo. A bordo le forze dell’ordine croate hanno trovato materiale propagandistico e quindi hanno espulso gli uomini.
Nel frattempo la polizia croata ha deciso di schierare degli agenti davanti a palazzo Modello, sede della comunità degli italiani, dove si è tenuta ieri una conferenza di Giordano Bruno Guerri. Il timore delle autorità era che le tensioni accumulatesi potessero esplodere con violenza.
Infine ieri mattina in piazza Goldoni a Trieste i neonazisti di Veneto Fronte Skinhead hanno appeso al consolato croato dei manifesti inneggianti a D’Annunzio. L’iniziativa è stata condotta anche in altre città italiane


Data: 13/9/2019 ore 18:44

Saluti da Calais!

Cri


Data: 13/9/2019 ore 18:3




Data: 13/9/2019 ore 17:56

Da sotto il tunnel forte e chiaro "Caparezza chi ti si incula"

Cri


Data: 13/9/2019 ore 17:49

Gonna da uomo, un uomo la può indossare? Sì o no?

La gonna da uomo, sebbene oggi venga considerata un capo avanguardistico con cui ancora la società non si trova completamente a suo agio, è un indumento dalla storia millenaria: basti pensare che le testimonianze più antiche di gonne unisex risalgono all'era mesopotamica, per poi attraversare il periodo egizio e quello greco e romano. Di fatto, i pantaloni hanno iniziato a essere indossati dagli uomini soprattutto a partire dal Medioevo, perché più adatti alla vita militare. Oggi però, a decenni di distanza dai primi pantaloni da donna, i confini tra generi nella moda stanno diventando sempre più sbiaditi anche sul lato maschile, dando spazio a ogni uomo di sperimentare a modo proprio qualsiasi capo d'abbigliamento, gonna compresa.

E il 2019 sembra essere stato l'anno del suo grande ritorno: a mezzo decennio dal kilt di pelle di Givenchy sfoggiato con orgoglio da Kanye West, sono molteplici i designer che stanno realizzando sempre più gonne da uomo, enfatizzando delle silhouette neutre e unisex da Eckhaus Latta a Maison Margiela, passando per Rick Owens o Raf Simons, che le disegnano e producono ormai da più di dieci anni. Quest'anno sono state tantissime le celebrità maschili che hanno dato la prova di quanto la gonna da uomo possa essere cool e, a volte, particolarmente bold, come quelle sfoggiate da Ezra Miller o B**illy Porter**. Sino al nostrano Ghali, che recentemente ha sfoggiato sul palco dell'Arena di Verona un completo tartan grigio con gonna a pieghe, abbinata a calzettoni della stessa tonalità: che il 2020 sia l'anno che confermerà questa tendenza in espansione e, soprattutto, l'abbigliamento come spazio libero di esplorazione? Ecco alcune delle gonne da uomo viste in passerella per questo Autunno/Inverno 2019.



Data: 13/9/2019 ore 17:15

FRANCIA MERDA

Cri


Data: 13/9/2019 ore 17:14

Io sto a Folkestone a prendere la sola per attraversare l'Eurotunnel per passare la notte a Calais.
Domani mattina si torna col traghetto.

Cri


Data: 13/9/2019 ore 17:3

Ma le balenciaga sono da frocio passivo suvvia...
Tento


Data: 13/9/2019 ore 16:54

Tutto bene Zaratustra ma la birra si chiama Tsingtao (nome europeizzato la cui corretta pronuncia è Qingdao), bellissima città cinese di dominazione tedesca, ecco il perché della birra. Ci sono stato un paio volte ed entrambe le volte sono stato a cena nella vecchia e storica fabbrica in centro, una figata pazzesca. Birre varie, tutte buone, perfette per il cibo locale.
Easy


Data: 13/9/2019 ore 16:40





Data: 13/9/2019 ore 16:39

Vabbé queste fanno caa. Io intendevo quelle che son dietro lunghe come davanti e gonfie e pure tronfie. U.


Data: 13/9/2019 ore 16:36



Cioè ma davero uno spende quello per delle calze con la suola?
Msl


Data: 13/9/2019 ore 16:32

Fa conto le Balenciaga dei poveri. U.


Data: 13/9/2019 ore 16:5

Non faceva i biscotti la oswegoo?
Msl


Data: 13/9/2019 ore 16:3

Torniamo a parlare di sneakers?
Le Ozweego le sdoganiamo? U.


Data: 13/9/2019 ore 15:59

Ci sta mi sia imbattuto male io allora DRAGO, era na roba tremenda.
Msl


Data: 13/9/2019 ore 15:58

Daccordo con zaratustra ad eccezione del punto 9.
E poi te sei scordato che le artigianali fanno cagare proprio in senso che caghi.
Msl


Data: 13/9/2019 ore 15:57

Invece io penso che il Sagrantino fatto dal contadino, messo nel fiasco direttamente dalla botte, litro dopo litro, è un gran bere!!

DRAGO D.O.C. Sez. Enologi merda


Data: 13/9/2019 ore 15:55

Mi assento un attimo, voi continuate pure.
Blur


Data: 13/9/2019 ore 15:54

DRAGO Cosa vuoi farci, cosa vuoi andarci a dirci, vuoi andarci a litigarci?
Anche se, qui lo dico e qui lo annego, pur continuando a considerarlo una coca cola al gusto vino, è in atto una mia lieve apertura al lambrusco.
Gli enologi lo stanno migliorando molto rispetto ad anni fa. Poi vabbè è il vino più esportato al mondo, niente di eccezionale.
Ma ricordati che io il sagrantino ho bevuto pure quello dei contadini old style, senza enologia di mezzo e anche li bisognava sentirsi bene. Ora prodotto al top a livello mondiale.
Msl


Data: 13/9/2019 ore 15:47

barzeggole!

Z. Paperone


Data: 13/9/2019 ore 15:46

Comunque tornando a bomba i capisaldi della birra sono questi.

1) Le birre artigianali italiane fanno generalmente cagare al cazzo.
2) Quelle poche artigianali italiane bevibili ti gonfiano come un pallone aerostatico essendo non filtrate e dunque stracolme di lievito. Se le mangi con la pizza sei fottuto.
3) La birra artigianale italiana (sia il 90% che fa cagare il cazzo, sia il 10% apprezzabile) costa l'inverosimile e quando lo fai notare questi ti dicono: si ma è artigianale come se la facessero con le mani (sic!).
4) La birra vera è quella INDUSTRIALE.
5) La birra industriale è più buona dove la fanno perchè hai l'idea che sia più buona.
6) Esempi del punto 5 sono la Guiness (inbevibile fuori dalla sua sede); la Chimay, imbevibile fuori dalla sua sede, la BECK's (normale fuori da brema) - gli esempi fatti sono riferimenti ad esperienze personali.
7) Le birre nazionali sono fiche, tipo la Quilmes, oppure quella del frate in america che non mi ricordo, oppure la CHINTAO in cina.
8) Non è raro che la bontà di una birra derivi da una chiavata. Tipo a me la Estrella piace solo per quello.
9) Che la bontà di una birra derivi (ANCHE) dale modalità di spinatura è una CAGATA PAZZESCA. Che la spuma deve esserci alta un cm per darle quel quid in più anche.
10) La birra più la mandi giù più ti tira su.
Zaratustra


Data: 13/9/2019 ore 15:46

Capito, grazie Msl.
Cri Torna!!!
Blur


Data: 13/9/2019 ore 15:44

le barzigole vengono fatte con parti pregiate della spalla o della pancia della pecora, tagliati a fette e conciati con olio, aglio, alloro, salvia, rosmarino e sale. Si possono cucinare in padella o alla griglia.
Ma qui ci vorrebbe Crissia.
Msl





Data: 13/9/2019 ore 15:44

Dai su Msl, ancora col Lambrusco?

La medicina che t'ho riportato non t'ha fatto bene allora!

DRAGO D.O.C. Sez. Vorrà dire che dovrò ripetere la terapia!!!


Data: 13/9/2019 ore 15:41

Msl, definisci le barzigole (di pecora, poi) ...
Ath, la Urguell mica dappertutto.
Infatti ho dovuto prendere la macchina e camminare un bel po',
che qui mi fan venire le fobie & le foibe.
Blur




Data: 13/9/2019 ore 15:36

Ahahahah
P75.



[1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] [10] [11] [12] [13] 14 [15] [16] [17] [18] [19] [20]


Scrivi sul muro









 

 

Login