Bego per Sempre

Ci sono 800 messaggi


Data: 29/9/2022 ore 10:16

Ma infatty, che delusione Giorgia ...
Blur


Data: 29/9/2022 ore 10:16

simpatici l' ameriani, speriamo che cor fracchinghe ni venga un terremoto che ni butti giu' la asa bianca ir pentagono tutte le 'aserme dei marinse con dentro tutti vell' assassini vestiti da demogratici
Ath


Data: 29/9/2022 ore 10:14

La Zanzara
@LaZanzaraR24
·
14h
Cruciani: "Nel giorno terzo della nuova era fascista ti segnalo: non c'è nessuna vetrina spaccata, i neri passeggiano tranquillamente, i rom presidiano le stazioni, si può abortire, i gay si possono sposare e non ci sono le ronde fasciste.


Data: 29/9/2022 ore 10:11

Mettete Rai 3 c'è Thuram sul razzismo in Italia e quando lo subivamo noi in Svizzera!


Data: 29/9/2022 ore 9:58

TANTI AUGURI SILVIO!

Gioventù Brianzola


Data: 29/9/2022 ore 9:57

No Cri, era il giudice che imponeva la minigonna alle stagiste.
Oltre ad altre piccole cosette che non mi sembra siano state prese in considerazione nella sentenza in questione.
Blur


Data: 29/9/2022 ore 9:57

è cmq giovedi oh

Cri


Data: 29/9/2022 ore 9:41

Ricapitolando:

1) il 27 gennaio 2022 il Vice Segretario di Stato americano Victoria Nuland ha dichiarato che se la Russia avesse invaso l'Ucraina, in un modo o nell'altro, Nord Stream 2 non sarebbe andato avanti.

2) il 7 febbraio 2022 il presidente americano Biden ribadisce che se la Russia avesse attacato l'Ucraina il Nord Stream 2 non sarebbe più esistito perché (gli USA) lo avrebbero tolto di mezzo per sempre.

3) In un articolo di giugno su Sea Power gli americani si vantavano di esperimenti nel campo dei droni subacquei e di aver allestito le relative esercitazioni proprio nell'area dell'isola di Bronholm, ovvero vicino i punti dove si sono verificati gli "incidenti" ai gasdotti.

4) Due settimane fa la CIA (intelligence USA) aveva avvisato la Germania, in consueto stile mafioso, del rischio di possibili attacchi ai gasdotti del Baltico (tradotto: "stiamo per bombardare Nord Stream 1 e 2, così evitiamo che nell'immediato futuro il freddo vi faccia venire strane idee").

5) il 2 settembre l'elicottero americano FFAB123, proveniente con ogni probabilità dall'ala aerea della nave d'assalto USS Kearsarge, ha volalto lungo la rotta dei gasdotti nei punti in cui si sarebbe poi verificato "l'incidente".

6) il 13 settembre altri aerei da combattimento americani hanno ripercorso la medesima rotta del suddetto elicottero.

7) Negli ultimi giorni un distaccamento di spedizione di navi della Marina degli Stati Uniti guidate sempre dalla nave d'assalto USS Kearsarge si trovava nel Mar Baltico e ieri si trovava a 30 chilometri circa dal luogo dell' "incidente."

Ma ovviamente a far saltare i gasdotti è stata la Russia, che non vedeva l'ora di sabotare masochisticamente quelli che, per diverse ragioni, sono /sarebbero stati due importanti asset (n.b. Mosca aveva già 'risolto la questione' chiudendo i rubinetti di Nord Stream 1 a inizio mese).


Data: 29/9/2022 ore 9:29

Ahhahahhaha

Cmq sei uno scemo/genio autore anonimo!

Cri


Data: 29/9/2022 ore 9:21

Ma sarà buona la pastasciutta Antifà?
C'è anche per celiaci? Nichel free?

Cri


Data: 29/9/2022 ore 9:20

***********************************
*********ATTENZIONE****************
***********************************
********SABATO 1 OTTOBRE***********
***********************************
**** PASTASCIUTTA ANTIFA'***********
***********************************
AREA ROMITELLI
TERAMO
***********************************
SARANNO PRESENTI CON NOI PER LA
TRADIZIONALE AMATRICIANA ANTI_FASCISTA
- 4 membri dei Borachos del tablon
- Adolfo Rossi che da più di 10 anni
combatte un battaglia legale per farsi
cambiare il nome;
- Berico de la Bandaccia che farà sparare
una mitragliatrice Fiat Mod. 14 ad altezza
uomo;
- alcune modelle della presentazione dei
calendari di serie C della stagione 2003-2004
*****************************************
PRENOTAZIONI AL N. 307 86752385 entro ore 12
********************************************
********************************************



Data: 29/9/2022 ore 9:17

aumento di positivi anche da noi ma per chi ho saputo solo normali malesseri da cambio stagione (febbre leggere, raffreddore e un po' di tosse)
la gente non si tampona per non restare a casa e riiniziare l'incubo socialburocratico di contatti, quarantene etc
Ath 'giorno


Data: 29/9/2022 ore 9:13

Sta di fatto che, non so da voi, ma qui nonostante i numeri del Lazio siano in forte ribasso, una marea di gente che conosco sta male di nuovo e, ovviamente, se si tampona è positiva

Cri


Data: 29/9/2022 ore 9:9

Cmq ha sempre più ragione un mio amico che non vede più TG né legge giornali.
Dal 2001, mettiamo una data X, che ci stanno facendo vivere continuamente un clima di stress, ansia, allarme.

Che sia clima, malattia, guerra, crisi.

Cri


Data: 29/9/2022 ore 9:7

Come ormai va di moda, qui annunciano cataclismi e bufere così poi potranno dire "noi avevamo avvertito".

Ovviamente, a scapito degli avvertimenti, ha dato delle piogge ma tutto molto normale.

Incompetenza o malizia?

Cri


Data: 29/9/2022 ore 9:6

Il presidente del Monopoli?

Cri


Data: 29/9/2022 ore 9:1

PubblicoMinistero75, hai visto che hanno assolto Bellomo!
Blur


Data: 29/9/2022 ore 8:33




Data: 29/9/2022 ore 8:17

https://www.repubblica.it/spettacoli/musica/2022/09/29/news/coolio_morto_rapper_americano-367758427/?ref=RHTP-BH-I367278381-P3-S4-T1


Data: 29/9/2022 ore 8:16

Buongiorno dall'Urbe!

Cri


Data: 29/9/2022 ore 7:59

oggi corso di 27 ore di stampo fantozziano, ci sentiamo domani
RCF


Data: 29/9/2022 ore 7:47

https://ilmanifesto.it/la-guerra-del-gas-e-lantefatto-del-conflitto-ucraino

Alberto Negri - La guerra del gas è l’antefatto del conflitto ucraìno

ALTA TENSIONE. Usa e Russia si accusano di avere fatto saltare le pipeline NordStream 1 e 2 C’è un’unica certezza: il cordone ombelicale che legava Mosca all’Europa sul gas ora è un relitto

Sotto l’acqua ribollente di metano nel Baltico c’è uno dei motivi dell’escalation della guerra mossa da Putin all’Ucraina e ora al punto di non ritorno. Gli Usa e la Russia si accusano, più o meno a vicenda.

L’accusa reciproca è di avere fatto saltare le due pipeline del Nord Stream 1 e 2 che collegano la Russia alla Germania. In realtà i due gasdotti (dei quali il secondo non è mai entrato in funzione) erano già da tempo al centro del conflitto.

C’è un’unica certezza. Sia a Est che a Ovest sanno che niente sarà più come prima: ovvero il cordone ombelicale che legava la Russia all’Europa sul gas è spezzato e ora galleggia in alto mare, forse destinato ad affondare per sempre nella ruggine del tempo, tra i flutti, come un relitto.

UN ADDIO ANNUNCIATO. Il 7 febbraio scorso, poco più di due settimane prima dell’invasione dell’Ucraina, il presidente Biden aveva affermato, in presenza del cancelliere Olaf Scholz in visita nella capitale Usa, che la politica energetica tedesca non veniva più decisa a Berlino ma a Washington: «Se la Russia – disse – dovesse invadere, cioè se carri armati e truppe attraverseranno di nuovo il confine dell’Ucraina, il Nord Stream 2 non esisterebbe più. Vi metteremo fine». Immaginate come avrebbe reagito la Casa Bianca se la Germania avesse minacciato di “mettere fine a una grande pipeline americana in caso di invasione dell’Iraq».

Il caso Nord Stream 2 è emblematico di come confliggevano gli interessi americani ed europei. Non si trattava soltanto di una questione economica ma strategica. Voluto fortemente dalla ex cancelliera Angela Merkel, il Nord Stream era la vera leva politica ed economica che tratteneva Putin da azioni dissennate come la guerra in Ucraina (c’era ancota l’accordo di Minsk 2). Molti non lo avevano capito perché attribuivano al gas russo una valenza soltanto economica: aveva invece un enorme valore politico per tenere agganciata Mosca all’Europa.

IL NORD STREAM 2 era stato completato il 6 settembre 2021 per trasportare il gas naturale dai giacimenti russi alla costa tedesca, si estende per 1230 km sotto il Mar Baltico ed è il più lungo gasdotto del mondo. Era stato ideato per potenziare il gas già fornito dalla Russia all’Europa raddoppiando il tracciato del Nord Stream 1 che corre parallelo al nuovo progetto. L’infrastruttura costata 11 miliardi di dollari è di proprietà della russa Gazprom. La società possiede anche il 51% del gasdotto originale Nord Stream.

PERCHÉ PER MOSCA aveva un valore strategico? Prima della costruzione dei due gasdotti Nord Stream, il gas russo passava via terra, attraverso i territori di Ucraina e Bielorussia. Una volta in funzione il Nord Stream 2 avrebbe consentito a Mosca di trasportare verso la Germania ulteriori 55 miliardi in metri cubi di gas naturale all’anno.

Il progetto Nord Stream nasce nel 1997, quando la situazione geopolitica di quel periodo già prevedeva che il gasdotto non attraversasse né i paesi baltici né Polonia, Bielorussia e Ucraina. Nazioni escluse da eventuali diritti di transito e che non avrebbero potuto intervenire sul percorso per sospendere la fornitura di gas all’Europa e mettere sotto pressione negoziale la Russia. La posa della prima conduttura Nord Stream venne completata il 4 maggio 2011 e il 6 settembre dello stesso anno entrava in funzione, inaugurato l’8 novembre dello stesso anno dall’allora presidente russo Medvedev, dal primo ministro francese Fillon e dalla cancelliera Angela Merkel. Viene poi costruita una seconda linea del gasdotto Nord Stream che entra in funzione nell’ottobre 2012. E poco dopo si comincia a passare a un ulteriore potenziamento: nasce così il progetto di Nord Stream 2.

USCITA DI SCENA Angela Merkel, gli Usa hanno avuto campo libero. La guardiana di Putin e del gas non c’era più e gli americani hanno capito che il presidente russo era diventato più pericoloso ma anche più vulnerabile. Per due mesi gli Usa hanno avverto dell’invasione dell’Ucraina perché sapevano che contestando, come hanno fatto, il Nord Stream 2 si apriva una falla. I gasdotti avevano legato Mosca all’Unione all’europea, la dipendenza dava a Putin un senso di sicurezza, lo strumento per condizionare gli europei e renderli più docili e interessati alle sorti della Russia.

QUANDO MOSCA ha capito che con Scholz il Nord Stream 2 non sarebbe stato al sicuro ha cominciato le minacce all’Ucraina, che in precedenza russi e tedeschi avevano pagato perché non protestasse troppo per la realizzazione del gasdotto, assai temuto dalla Polonia in quanto visto come uno strumento di espansione dell’influenza Putin. Gli americani per altro avevano già messo alle corde anche Merkel, obbligandola ad acquistare quantitativi di gas liquido americano di cui Berlino, allora, non aveva alcun bisogno. E che ora il segretario di stato Usa Blinken ci offre «per passare l’inverno» e che saremo costretti a pagare caro, posto che i produttori americani ne abbiano abbastanza da venderci.

L’Unione europea ha commesso due errori. Il primo ridurre frettolosamente la dipendenza dal gas russo (45%) senza avere soluzioni alternative. L’Algeria di gas, da venderci, oltre a quello che già scorre nel Transmed, ne ha poco, meno ancora la Libia destabilizzata, cui ci lega il Greenstream di Gela. Il secondo errore è stato mettere in crisi economie e governi, per cui sarà più difficile assegnare eventuali risorse all’Ucraina. Come si capisce bene in questa guerra, partita anche dal gas, a perderci saremo in molti.


Data: 29/9/2022 ore 7:38

Buongiorno stronzi.
Ci sono sottosegretari in pectore qua dentro? Chiedo per un amico...
P75.


Data: 29/9/2022 ore 6:12

Buongiorno da Bergamo
Piovoso
Buon aborto clandestino a tutte le donne....il nuovo che avanza
Buon giovedì Bandaccia
Max69


Data: 28/9/2022 ore 23:34

Si ribalta pullman pieno di tifosi xeneizes in viaggio verso Mendoza per #Boca-Quilmes (Copa Argentina).

Le autorità confermano il decesso di una ragazza e 10 feriti.


Data: 28/9/2022 ore 23:26

Il comitato per la risoluzione delle controversie della Federcalcio russa ha imposto al Rubin Kazan il "divieto provvisorio di registrare nuovi giocatori". Una misura presa a causa del mancato pagamento da parte del club di alcune commissioni a un intermediario. Il divieto sarà interrotto non appena l'intero importo verrà saldato


Data: 28/9/2022 ore 22:58




Data: 28/9/2022 ore 22:34

https://www.repubblica.it/cronaca/2022/09/28/news/donna_ucraina_residente_in_veneto_morta_in_combattimento-367733936/


Data: 28/9/2022 ore 21:5

https://m.tuttomercatoweb.com/serie-b/pisa-effetto-d-angelo-esaurito-il-settore-ospiti-del-curi-per-la-trasferta-di-perugia-1736289


Data: 28/9/2022 ore 20:0



brindisi v CASARANO


Data: 28/9/2022 ore 18:52

quasi quasi...

Cri


Data: 28/9/2022 ore 18:52

Un nuovo episodio controverso caratterizza l’avvicinamento al Mondiale in Qatar. Il governo locale infatti ha introdotto quella che a tutti gli effetti è una leva obbligatoria, affinché i civili prendano parte al piano di sicurezza negli stadi che ospiteranno le gare del torneo. Sono stati richiamati centinaia di civili, compresi alcuni lavoratori diplomatici all’estero. L’addestramento sarà funzionale a gestire le code e perquisire gli spettatori, per evitare l’introduzione all’interno degli impianti di alcol, droga o armi. Tutto rigorosamente col sorriso. Questa misura si aggiunge all’accordo già stretto con la Turchia che fornirà tremila poliziotti in assetto antisommossa. D’altronde, le stime del Qatar parlano di un afflusso di 1,2 milioni di visitatori che arriveranno per i Mondiali, che si aggiungeranno ai 2,8 milioni di abitanti. Così, all’inizio di settembre, è stato ordinato ai civili di presentarsi prima dell’alba al campo militare situato a nord di Doha cinque volte alla settimana. Alcuni volontari si starebbero anche addestrando al fianco dei militari. Il Qatar ha concesso un congedo retribuito di quattro mesi a tutte le persone impegnate in questo servizio. In ogni caso non conviene sottrarsi a questa chiamata: le pene possono arrivare ad un anno di reclusione e al pagamento di una multa di 50.000 rial qatarioti, pari a oltre 14 mila euro.


Data: 28/9/2022 ore 18:45

https://www.eurosport.it/calcio/mondiali/2022/mondiali-lo-sponsor-della-danimarca-si-nasconde-non-vogliamo-essere-complici-delle-tante-morti-in-qa_sto9164489/story.shtml


Data: 28/9/2022 ore 18:42




Data: 28/9/2022 ore 18:5

https://www.tuttomercatoweb.com/serie-c/tmw-pres-lega-pro-cambiare-formula-del-campionato-deve-esserci-un-lungo-playoff-1736313


Data: 28/9/2022 ore 17:51

ma fai te Vaiper / stratosferica
Steve


Data: 28/9/2022 ore 17:50

I prossimi due match casalinghi del Milan contro Juventus (campionato) e Chelsea (Champions League) si giocheranno in un San Siro tutto esaurito. Lo riferisce Tuttosport, che spiega che per la sfida contro i bianconeri non si trovano più biglietti già da diversi giorni, mentre per quella contro i Blues si va spediti verso il sold out (sono rimasti disponibili solo pochissimi settori).


Data: 28/9/2022 ore 17:45

++++ Elezioni, Viminale: Bossi eletto in Lombardia ++++


Data: 28/9/2022 ore 17:39



ENGLAND AWAY @italy


Data: 28/9/2022 ore 17:39

manca ancora troppo per andare a casa

Cri



[1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] [10] [11] 12 [13] [14] [15] [16] [17] [18] [19] [20]


Scrivi sul muro









 

 

Login