Bego per Sempre

Ci sono 800 messaggi


Data: 17/1/2019 ore 8:35

A lugano pioggerella preneve
Gnegne


Data: 17/1/2019 ore 8:26

M è uscita un attimo 1 a 1.
Msl sez.X


Data: 17/1/2019 ore 8:25




Data: 17/1/2019 ore 8:12

Buondì.
Caffè senza zucchero, grazie. U.


Data: 17/1/2019 ore 7:58



È sempre un bel Mirabello.
Caffè?
Msl


Data: 17/1/2019 ore 7:52

Harry vato nell urbs.
Reggio Emilia nuvolosa.
Msl


Data: 17/1/2019 ore 7:42

Metti la foto di Banti

A


Data: 17/1/2019 ore 7:34





Data: 17/1/2019 ore 7:6

Ancora qualche giorno utile per i bilanci della prima parte della stagione in Serie C, prima di rituffarsi nelle gare ufficiali del prossimo week end e arrivare, tutto d'un fiato, ai playoff che termineranno a inizio giugno. Una delle voci più simpatiche e leggere sotto alle quali stilare una statistica è quella delle presenze negli stadi. Come abbiamo commentato nelle scorse settimane, nel Girone A il Pisa è per distacco la piazza più popolata e passionale. Nel Girone B il Vicenza ed il "Menti" hanno saputo fare meglio anche dell'Arena Garibaldi, sia per presenze complessive che per media di presenze a partita. Nel Girone C la situazione qual è? C'è uno stadio che ha fatto meglio dei due citati sopra?
La risposta è affermativa: il "Massimino" di Catania ha fatto letteralmente il vuoto. L'impianto etneo nelle 8 gare fin qui ospitate ha radunato ben 80.615 spettatori, per una media di 10.077 persone a partita. Meglio sia di Vicenza, che si piazza quindi al secondo posto assoluto delle 59 società di terza serie, e di Pisa (terza). Alle spalle dello stadio catanese troviamo l'ottima Potenza, tornata nel professionismo dopo qualche anno fra i dilettanti. Il "Viviani" ha ospitato 36.830 spettatori nelle 9 gare interne disputate, per una media di 4.092 tifosi a partita. Salta all'occhio in ogni caso la voragine esistente fra lo stadio rossazzurro e tutti gli altri che compongono il girone meridionale: si conferma la tendenza che vuole Catania per distacco lo stadio più caldo, storicamente, della Serie C. Al terzo posto nel raggruppamento c'è il "Ceravolo" di Catanzaro, in ripresa dopo gli ultimi anni che avevano visto poche presenze nell'impianto giallorosso: nelle 8 partite interne disputate si sono radunati 30.477 spettatori, per una media a partita di 3.810.
Sul fondo della classifica troviamo Bisceglie, che ha fatto registrare un totale di 4.163 tifosi nelle 9 gare interne disputate, con una media di 463 spettatori a gara. Subito sopra Rieti, con 4.221 spettatori negli 8 match casalinghi disputati, per una media a partita di 528. Leggermente meglio Pagani, dove nelle 9 gare interne si sono radunati 5.700 spettatori, per una media a partita di 633.


Data: 17/1/2019 ore 6:30



Un paio di fast facts about Texas:
- lo stato è nella sua massima estensione, 1500 km circa di lunghezza x 1300 km circa di larghezza.
- lo stato più grande degli USA continentali (quindi escluso l' Alaska, che è molto più grande, Hawaii, e i vari territori)
- se si prende una mappa degli USA continentali e la si piega in tre, in ognuna delle tre parti c'è un pezzo di Texas
- El Paso (che è in un fuso orario diverso dal resto dello stato, Mountain Time invece di Central time) è quasi esattamente equidistante da Houston e Los Angeles. Quindi se vai in auto da Houston a Los Angeles, dopo 12 ore di macchina sei ancora in Texas.

Theo sez. curiosità Iuesei


Data: 17/1/2019 ore 5:48




Data: 17/1/2019 ore 5:4

Cri e Vaiper, probabile mia assenza nell' ultima decina di luglio, se aiuta. Theo


Data: 17/1/2019 ore 5:3

NEW YORK - La MLS ha annunciato una nuova espansione che si unirà al gruppo a partire dal 2021: si tratta di Austin FC, squadra texana dell’ex proprietario dei Columbus Crew Anthony Precourt.
Austin FC sarà la terza squadra con base in Texas dopo Dallas FC e Houston Dynamo e come normale che sia avrà sede ad Austin, l’11a città più grande degli Stati Uniti e la “migliore in cui vivere” secondo l’US News and World Report. Precourt, che aveva un accordo scritto con la MLS da tempo e che negli ultimi tempi sembrava a un passo dal trasferire lì i Columbus Crew (poi salvati da altri), sarà il proprietario e ha studiato le cose in grande, compreso il nuovo stadio da 20mila posti.

CHE SCHIFO RAGAZZI STA ROBA, IL VOMITO DEL VOMITO. Theo


Data: 17/1/2019 ore 4:55

Cmq FYI qua ci sono i calendari di NYCFC (merda) e NYRB (stramerda).

https://www.newyorkredbulls.com/schedule
https://www.nycfc.com/schedule

I due derby sono domenica 14 luglio alla RBA, e sabato 24 agosto allo Yankee Stadium. Theo


Data: 17/1/2019 ore 4:48

Data: 16/1/2019 ore 17:44
io forse sto rimediando viaggio a NY come premio aziendale del 2018
Cri

Se ce la fai dimmi date che vedo di organizzarlo gli stessi giorni e finalmente potremo andare a vedere il derby di NY con Theo e la pezza XXX.
Vaiper

OVVIAMENTE MANCO STO A DIRVI QUANTO QUESTA COSA MI FAREBBE PIACERE... anche se non passaste da WDC, cmq potrei fare un salto io a NY, in fondo son solo 400 km o poco più. La pezza XXX però è meglio se a NY non la portiamo... Theo


Data: 17/1/2019 ore 4:43

FIRENZE - "Mi dispiace che la tua squadra abbia perso e mi è dispiaciuto vederti piangere. Anche se sono di Firenze, sono stato a Torino ed è una gran bella città. Ti vorrei dire che si vince e si perde e vorrei regalarti una figurina di Belotti. Ciao, Martino". Martino è un bambino di 6 anni che vive a Firenze e che domenica pomeriggio era davanti alla televisione con il nonno e il papà a guardare una delle sue squadre del cuore. Quando all'ottantasettesimo minuto i viola hanno segnato, prima rete di una vittoria colta con una doppietta di Federico Chiesa, lui si è alzato dal divano e ha esultato.Ma, dopo i replay del gol, sullo schermo Martino ha visto le immagini della tifoseria granata e lo ha colpito un bambino granata in lacrime sullo schermo. A lui è indirizzata la letterina che questa mattina, prima di andare a scuola, ha scritto su un foglio a quadretti e ha consegnato alla mamma. "Fagliela avere", le ha detto con la fede incrollabile che i bambini hanno nei loro genitori. Silvia, la madre, ci ha pensato su e ha deciso che, senza un indirizzo, la cosa migliore era affidare la lettera del figlio ai siti e ai giornali che a Torino potevano intercettare quel bambino.
"Domenica, dopo la partita, non mi aveva detto niente - spiega la mamma - ma questa mattina si è svegliato e mi ha detto che voleva raccontare una cosa brutta che era successa, e mi ha spiegato di quel piccolo tifoso". In un mondo dove le curve rischiano di restare chiuse per le violenze negli stati, la spontaneità e il cuore di Martino lasciano il segno: "Quel bambino non deve piangere, perché succede di vincere e di perdere, e poi il Toro è più forte, ma questa volta è andata così", ha ribadito alla mamma dimostrandosi più adulto di tanti adulti. Ora Silvia e Martino cercano quel bimbo in lacrime per consegnargli la figurina promessa.
Theo news


Data: 17/1/2019 ore 4:42

http://www.itasportpress.it/video/psg-giocatori-impazziti-per-le-corse-dei-cammelli/?intcmp=cammelli-psg&refresh_ce-cp


Data: 17/1/2019 ore 4:40

SAO PAULO - Forse il terzino più forte della storia nerazzurra, Maicon Douglas è stato un assoluto idolo e beniamino della tifoseria nerazzurra, prima e dopo il Triplete. Arrivato nell’estate del 2006, ha registrato 248 gare giocate con la maglia dell’Inter, segnando 20 gol e distribuendo 49 assist.
Il giocatore è tornato a far parlare di sè, dopo che nella giornata di ieri è stato presentato nella sua nuova squadra: il Criciuma, squadra che milita nella Serie B brasiliana. Maicon, che è cresciuto calcisticamente in questa società prima di approdare in Europa, non ha nascosto tutta la sua emozione per il ritorno durante la conferenza stampa: “È un sogno diventato realtà. Ho sempre detto alla mia famiglia e ai miei amici che un giorno volevo tornare a indossare la maglia del Criciúma. L’anno scorso ho cercato di stare più con la mia famiglia. Nella mia carriera non ho mai avuto tempo per stare con i miei figli, così ho cercato di stare il più possibile con loro, fare le cose che non potevano fare prima. “.
Poi un appunto sulla sua condizione fisica: “Dopo un anno di inattività sarà difficile gocare ogni tre giorni, ma studieremo un modo affinché tutto vada bene per l’inter stagione. So che l’età e il fisico non sono più gli stessi, ma sto cercando di dedicarmi all’allenamento e vedremo cosa succederà in partita. Perché quello che Maicon ha fatto in passato è ciò che il tifoso si aspetta ora”.
Theo news


Data: 17/1/2019 ore 4:38

ABU DHABI - Nell'ultima giornata del gruppo C la Cina di Marcello Lippi cade 2-0 con la Corea del Sud, perdendo così il primo posto in vista degli ottavi. La squadra di Paulo Bento sblocca il risultato già al 12': Heung-Min viene atterrato in area da Shi Ke. L'arbitro non ha dubbi: è rigore. Dal dischetto Eui-Jo non sbaglia. La Corea raddoppia a inizio ripresa e blinda il primato del gruppo: calcio d’angolo di Heung-Min e stacco imperioso di Min-Jae. Nell'altra partita del girone il Kyrgyzstan travolge 3-1 le Filippine di Sven-Göran Eriksson con una tripletta di Lux. Per l'ex Lazio un deludente ultimo posto nel girone con un solo gol all'attivo.
Theo news


Data: 17/1/2019 ore 4:36

LEEDS - Marcelo Bielsa sempre più Loco. Nel bel mezzo della diatriba sulle spie mandate al campo del Derby County, il tecnico del Leeds ha spiazzato tutti, facendo arrivare i giornalisti di gran carriera per un annuncio straordinario. Dimissioni? Macchè. Come riporta il Mirror, Bielsa spiega di aver convocato la conferenza stampa a sorpresa perchè la storia dello spionaggio avrebbe preso tempo durante la classica conferenza prepartita, che invece il Loco vuole dedicare al match.
ILLEGALE? – Bielsa si difende dalle accuse e spiega che, sebbene a qualcuno possano non piacere i suoi metodi, non c’è niente di illegale. E che comunque…è toccato a tutti. “Il club non c’entra niente con questa storia. La persona in questione ha seguito i miei ordini e io sono l’unica persona responsabile. Ho osservato tutte le squadre contro cui abbiamo giocato e ho visto le loro sessioni di allenamento. Quello che ho fatto non è illegale. Non è contemplato, non è descritto. Possiamo parlarne, ma non è una violazione della legge. Anche se so bene che non è sempre giusto fare tutto quello che non è espressamente illegale. Certo, osservare qualcuno senza l’autorizzazione può essere considerato spionaggio. Non posso dire che è una cosa giusta da fare, ma vorrei spiegare che non avevo cattive intenzioni. Poi Lampard dice che non ci crede e che crede che io abbia volato lo spirito del fair play, che sono io che devo adattarmi alle regole non scritte legate alle abitudini del calcio inglese…”.
PERCHÈ LO FAI? – E Bielsa risponde anche alla domanda che molti gli hanno posto. Perchè spiare gli avversari? Il Loco ha la sua teoria. “Quando osservi gli avversari vuoi sapere la formazione titolare, le tattiche e le strategie sui calci piazzati. Ovviamente non è un tipo di informazione che ti permette di neutralizzare del tutto l’avversario. Ma non sto cercando di giustificarmi. Se si vuole proteggere la Championship e condannare chi ne danneggia la reputazione, accettiamo le sanzioni che arriveranno. Perchè lo faccio? Beh, perchè abbiamo sempre l’ansia di non lavorare abbastanza sulla preparazione del match e prendendo informazioni ci sentiamo psicologicamente più vicini a vincere, anche se non è così in realtà”. E via con l’analisi del suo file excel con i rapporti su tutte e 23 le altre squadre del campionato e, soprattutto, un’analisi nel dettaglio di tutte le partite dello scorso anno del Derby County. “Non so parlare l’inglese, ma posso parlare delle 24 squadre di Championship! E non sapevo fosse vietato. Anche se non serve a niente, è il mio modo di combattere l’ansia. Per concludere: perchè lo faccio? Perchè penso di essere stupido”. Eh no, caro Marcelo: casomai…Loco!


Data: 17/1/2019 ore 4:32

BRUXELLES - A Bruxelles si sono svolti i sorteggi per il prossimo Europeo di pallavolo maschile che si svolgerà dal 12 al 29 settembre in 4 Paesi: Francia, Slovenia, Belgio e Olanda. E per gli azzurri sarà una prima fase dal grande fascino. Zaytsev e compagni sono stati inseriti nel gruppo A (a Montpellier), quello della Francia di Ngapeth e Grebennikov. Ma dal grande fascino anche la sfida alla Bulgaria di Silvano Prandi e dell’opposto di Civitanova Sokolov in attesa di sapere se anche Kaziyski tornerà in nazionale. A completare il gruppo le più abbordabili Portogallo, Grecia e Romeni.
Negli altri gruppo i campioni d’Europa in carica della Russia sono nel gruppo C (che si giocherà a Lubiana) contro Slovenia, Finlandia, Turchia, Macedonia e Bielorussia. Nel girone B Belgio, Serbia. Germania, Slovacchia, Spagna e Austria mentre nel D Olanda, Polonia, Repubblica Ceca, Estonia, Ucraina e Montenegro.
Theo news


Data: 17/1/2019 ore 4:30

NAPOLI - “Gino, hanno messo una bomba nella tua pizzeria!”. La telefonata è arrivata poco prima delle 2 di notte da un vicino che aveva sentito il boato a via dei Tribunali, nel centro storico di Napoli. Gino Sorbillo si è catapultato subito nel locale - forse la pizzeria più famosa e affollata quotidianamente in città - e e ha trovato i vigili del fuoco già al lavoro. Distrutto l’ingresso e parte della sala. Sorbillo non demorde: “Non ho ricevuto avvertimenti. Io sono un ex carabiniere, se mi avessero minacciato avrei denunciato subito. Quello che mi amareggia di più è che hanno messo una bomba in un locale che è un simbolo della rinascita di questa città: lavoro da anni per riportare il centro storico alla luce, ai turisti, ai clienti locali e internazionali, e all’improvviso mi fanno chiudere così. Ho paura che sia un avvertimento destinato ad altri commercianti, che abbiano colpito me per lanciare il messaggio: ‘Se lo abbiamo fatto a Sorbillo lo possiamo fare a tutti’”. Sorbillo si divide fra Napoli e Milano dove col fratello Toto ha aperto un altro locale di successo, sfruttando un nome che è un marchio, da tre generazione di pizzaioli.
LA RISPOSTA — “Riapriremo entro pochissimi giorni, non ci fermiamo. I danni sono di alcune migliaia di euro, ma quello che mi preoccupa è che poteva scapparci il morto. Io ho un guardiano notturno che era dentro alla pizzeria, se fosse stato vicino all’ingresso in quel momento chissà che cosa sarebbe successo. E a quell’ora via dei Tribunali è ancora piena di gente, di studenti e di ragazzi. Non oso immaginare cosa sarebbe potuto accadere».
IL SOSPETTO — Riflette Sorbillo: “Non ho nemici conclamati: anche l’incendio che ha distrutto il mio locale 5 anni fa è arrivato all’improvviso. E non si è mai saputo il colpevole. La via è piena di telecamere, solo nei miei locali ce ne sono 16: ora la polizia sta guardando i filmati, si vede un vigliacco che piazza l’ordigno e scappa. Spero lo prendano: non escludo che sia qualcuno dell’ambiente degli stadi, perché io qualche settimana fa mi sono schierato contro il razzismo e la violenza nel calcio e tante persone hanno colto l’occasione per offendermi. Magari è un episodio collegato a quello. Mi fa male che si colpisca chi si sforza per migliorare questa città: è una bomba che peggiora Napoli, che peggiora il mondo, come se la mettessero a Piccadilly Circus a Londra. Ma non fermeranno né me né i miei colleghi: mi hanno già chiamato in tanti, dal questore al sindaco, da Cracco a Oldani. E domani si festeggia il protettore dei pizzaioli, Sant’Antonio, nonostante questa ferita”.
POLEMICHE — Solidarietà dall’associazione Libera e anche da figure istituzionali come il presidente della Camera, Fico. Ma anche tante polemiche politiche fra il sindaco De Magistris e il ministro dell’Interno Salvini sul dispiegamento di esercito e forze dell’ordine a Napoli


Data: 17/1/2019 ore 4:27

NEW YORK - Jasmine Lennard  la modella inglese di 33 anni che al Grande Fratello per celebrities del suo Paese nel 2017 se ne usc“ su Twitter con un post anti musulmano e per questo venne fatta fuori. Era stata dieci anni prima anche la fidanzata di Cristiano Ronaldo e adesso sostiene che il suo ex, con il quale  stata in contatto negli ultimi 18 mesi, avrebbe minacciato velatamente di far vedere a suo padre certi suoi scatti provocanti un poÕ osŽ. Lei gli avrebbe risposto di lasciarla in pace e ha dichiarato di possedere prove compromettenti sul conto del portoghese con le quali aiutare lÕavvocato di Kathryn Mayorga, la ragazza americana che accusa CR7 di averla violentata in un hotel di Las Vegas nel 2009.
Cos“ il difensore della Mayorga, Leslie Mark Stovall,  partito in queste ore per Londra per incontrarsi con la ragazza e ascoltare le sue rivelazioni. Lo ha confermato ufficialmente lo studio del legale con base a Las Vegas, che  pronto a dar battaglia, prima in unÕaula di tribunale civile per rendere nullo il non-disclosure-agreement firmato a suo tempo dallo juventino con la Mayorga, e poi, eventualmente, in una corte del penale. Scrive Larissa Drohobyczer, dello studio Stovall & Associates, in un breve comunicato: ÒDopo tante richieste da parte della stampa, posso confermare che Leslie Mark Stovall ha parlato con la signora Lennard sul tema Cristiano Ronaldo. La ragione del suo viaggio a Londra  stato lÕincontro con lÕavvocato Jonathan Coad e la sua cliente Jasmine LennardÒ.

COMUNQUE VADA A FINIRE QUESTA STORIA, MI SA CHE RONALDO CON GLI USA HA CHIUSO IN MANIERA DEFINITIVA A TUTTI I LIVELLI. Theo


Data: 17/1/2019 ore 4:24

BERLINO - Tra le polemiche legate ai diritti delle donne di assistere alla finale di Supercoppa tra Milan e Juventus, a ridare il sorriso al mondo femminile ci ha pensato Imke Wubbenhorst. Ex calciatrice professionista, attualmente allenatrice del BV Cloppenburg, squadra tedesca che milita della quinta divisione.
POLEMICA Ð Il tecnico ha dimostrato di avere la personalitˆ giusta, diventando la prima donna a riuscire nellÕimpresa di allenare una squadra maschile iscritta in una delle prime cinque divisioni tedesche. Wubbenhorst, ha risposto ironicamente, e probabilmente con un velo di fastidio, ad una domanda di un inviato del giornale tedesco Die Welt. Il giornalista ha chiesto allÕallenatrice se i suoi giocatori dovevano mettersi i pantaloni prima che lei entrasse nello spogliatoio. E lei ha risposto senza peli sulla lingua: ÒCerto che no. Sono una professionista, scelgo la squadra in base alla lunghezza del peneÓ.
IRONIA Ð Calciatrice professionista fino al 2016, la Wubbenhorst ha dimostrato che, seppur in quinta divisione, non si diventa la prima donna ad allenare una squadra maschile per caso. La personalitˆ  evidente, ed in un mondo che continua a mostrarsi aperto al cambiamento ma saldamente ancorato ad unÕevidente disuguaglianza tra generi, ha mandato un messaggio chiaro e forte. Una risposta brillante, in grado di smorzare intelligentemente una domanda nata per creare polemica. In conferenza stampa, quanto meno, lÕallenatrice ha dimostrato di essere allÕaltezza del duro compito che le spetta.

IO SAREI TITOLARE INAMOVIBILE. Theo


Data: 17/1/2019 ore 4:21

DORTMUND - Si  parlato spesso dello strapotere del Bayern Monaco in Bundesliga. QuestÕanno, per˜, sembra che ci sia qualche strana congiuntura astrale che influisce su alcune grandi del calcio. E come il Real Madrid, anche i bavaresi stanno dimostrando che in Germania, il loro potere  rimasto quasi esclusivamente sul piano economico. Il Borussia Dortmund guida la classifica mentre in Baviera si guida il mercato. E visto che i gialloneri vogliono che questo loro ritorno di fiamma con la vetta della classifica possa diventare una tradizione, hanno deciso di colpire gli avversari sul punto pi sensibile.
LEGGE Ð Stando a quanto riporta il quotidiano tedesco BILD, il Borussia Dortmund avrebbe deciso di varare una nuova regola societaria che vieterˆ al club e ai suoi giocatori di intavolare trattative in uscita con il Bayern. In effetti, ci sarˆ anche voluto del tempo, ma alla fine da quelle parti hanno capito che con la loro incredibile competenza nel talent scout e la forza di una societˆ non pi ÔobbligataÕ a vendere, potrebbero avere tutte le carte in regola per soppiantare stabilmente o almeno di alternarsi al potere con i colossi della Baviera.
CONCORRENZA Ð PerchŽ del resto, se al fianco della bellissima sorpresa Alcacr giocasse un certo Lewandowski, magari i punti di distacco dai rivali sarebbero molti, molti di pi; figuriamoci con Hummels in difesa. Oggi, dopo lÕaddio di Christian Pulisic, il muro giallo ha un vero e proprio tesoro da proteggere dai nemici giurati ed  lÕinglese Jadon Sancho. Il punto  che il Bayern continua a vedersi concessa la possibilitˆ di rinforzarsi pescando talenti da tutte le altre squadre (vedasi la recente trattativa per aggiudicarsi Pavard) della Bundesliga (e non solo) semplicemente perchŽ pu˜ fare offerte al club e ai giocatori con le quali pochi altri club in Europa possono competere. Il Borussia per competere, anche economicamente, deve quindi vincere. E spesso. Come si fa? Tenendosi gli uomini migliori e soprattutto non cedendoli alle dirette concorrenti. Si passerˆ anche alla clausola anti Bayern nei contratti? In fondo, vista la situazione, non sembra unÕidea cos“ poco plausibileÉ


Data: 17/1/2019 ore 4:13

MILANO - Gonzalo Higuain-Milan, atto finale. E non è finita certo bene. Anzi. Ma per i rossoneri è tempo di guardare avanti e Leonardo non è stato con le mani in mano mentre prendeva forma e si concretizzava l'affaire tra Juve e Chelsea per portare il Pipita a Londra. E così mentre l'argentino lascia dopo soli 6 mesi Milano e se ne va in Premier, il polacco arriva a Milanello (con modalità ancora da definire).
La Juventus e il Chelsea si sono venute incontro ed hanno definito l'accordo che regalerà a Sarri il Pipita per i prossimi sei mesi in prestito. I bianconeri però volevano che il Chelsea si prendesse un impegno più lungo: accontentati, e infatti Higuain potrà restare anche nel 2019-2020 coi Blues. Dipenderà però da gol, presenze e altri parametri da rispettare perché il contratto venga prolungato. Il Milan, da parte sua, è soddisfatto per aver risparmiato nove milioni di euro lordi, ovvero lo stipendio della seconda parte della stagione, che sarà a carico dei londinesi. Il Milan piange l'addio del bomber con cui sperava di colmare il gap con le big ma saluta l'arrivo dell'uomo nuovo del calcio europeo, il vicecapocannoniere del campionato di Serie A a quota 13 reti, a un solo passo da Ronaldo.
Theo news


Data: 17/1/2019 ore 3:5

台北-中和【均媄醫美診所】─台北微整形、童顏針、玻尿酸最推薦的醫美診所! http://micro-plastic.com/


Data: 17/1/2019 ore 1:4

https://m.padovagoal.it/2019/01/16/stadio-euganeo-arriva-il-sistema-di-rilevamento-sonoro-nelle-due-curve-per-rilevare-eventuali-cori-razzisti/107440/


Data: 16/1/2019 ore 21:58

CRI ieri ero ad andermatt a sciare

Almeno 100 valanghe provocare da esplosioni

A


Data: 16/1/2019 ore 20:38

gda torna in quanto bianconera


Data: 16/1/2019 ore 20:26

CAMPIONI D'ARABIA


Cripto01



Data: 16/1/2019 ore 20:20


Violenta una 20enne a Verona, era stato minacciato con una katana a Trieste

La studentessa sarebbe stata adescata con un annuncio per baby sitter, l'aggressore ha agito con la complicità della moglie. Qualche mese fa la coppia era stata protagonista di un grottesco fatto di cronaca nel capoluogo giuliano

Violenta una 20enne a Verona, era stato minacciato con una katana a Trieste
„
ponde a un annuncio per babysitter e viene violentata: è successo qualche giorno fa a Verona a una ragazza di 20 anni. Un crimine spaventoso messo in atto da una coppia veronese: Mirko A., di 30 anni, e Giulia B., di 27, noti alle autorità triestine per un grottesco episodio di cronaca la scorsa primavera. Come riporta il quotidiano La Repubblica, in quell'occasione Mirko, giunto a Trieste, aveva incontrato una prostituta mentre moglie e figlio lo aspettavano in macchina, ed era stato poi minacciato con una katana dal fidanzato della donna, che pretendeva il compenso prima della prestazione.

Un annuncio per baby sitter
Una situazione ben più drammatica, quella verificatasi a Verona nella notte tra il 10 e l'11 gennaio, che ha visto la stessa coppia dalla parte dei carnefici. Come riporta Verona Sera, la studentessa 20enne, residente a Verona, aveva risposto ad un annuncio online per lavorare come baby sitter e si era data appuntamento alle 23 con la coppia di genitori. All'incontro si è presentata soltanto la moglie che l'ha fatta salire in auto per poi passare a prendere anche il marito.

Il ricatto
A quel punto la ragazza sarebbe stata portata con l'inganno nelle campagne intorno a Poiano, nei pressi di un casolare abbandonato, e l'uomo avrebbe abusato di lei puntandole contro un taglierino per poi scattarle delle foto che avrebbe usato per ricattarla. Nonostante l'aggressore avesse minacciato di pubblicarle su internet in caso di denuncia, la ragazza si è ugualmente recata alla Questura fornendo il numero di targa di Mirko e consorte, rintacciati e arrestati poco dopo dagli agenti.







Data: 16/1/2019 ore 20:7

Oggi ho scoperto che AUXERRE - che pensavo fosse una citta' depresso-industriale - e' in realta' una bellissima ed antichissima citta'. Qua un bell' articolo condito di foto.

https://www.francetoday.com/travel/travel-features/auxerre-in-burgundy/?mc_cid=783a89eeac&mc_eid=516ba54161

Theo


Data: 16/1/2019 ore 20:5

Io a NYC ci sono stato nel 2011 ma ci tornerei volentieri col viaggio premio di Cristian e possibilmente al posto di Cristian!
Comunque parlare di ferie senza Drago è veramente indelicato da parte vostra...
P75.


Data: 16/1/2019 ore 19:53

http://m.ilgiornale.it/news/2019/01/16/upskirting-svolta-in-gran-bretagna-carcere-per-chi-fotografa-sotto-la-/1629813/


Data: 16/1/2019 ore 19:29

S'è drizzatto pure il cane, è già stato detto.
Volevo aggiungere che sono povero e a NY non andrò.
È un ci vediamo qua.
Msl


Data: 16/1/2019 ore 19:17

Data: 16/1/2019 ore 18:48


Juventus-Milan, invasione di campo dopo un minuto di gioco

Poco più di un minuto sul cronometro della Supercoppa italiana, ed è subito invasione: un tifoso è infatti entrato in campo durante Juventus-Milan, causando una temporanea sospensione della gara. Niente di pericoloso o allarmante, l'invasore è stato prontamente allontanato dal terreno di gioco.

Una pratica decapitazione in pubblica piazza gli farà passare la voglia.
VP


Data: 16/1/2019 ore 19:0

io me sa che vado alla palestra

Cri


Data: 16/1/2019 ore 18:52




Data: 16/1/2019 ore 18:48


Juventus-Milan, invasione di campo dopo un minuto di gioco

Poco più di un minuto sul cronometro della Supercoppa italiana, ed è subito invasione: un tifoso è infatti entrato in campo durante Juventus-Milan, causando una temporanea sospensione della gara. Niente di pericoloso o allarmante, l'invasore è stato prontamente allontanato dal terreno di gioco.



[1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] [10] [11] [12] [13] [14] [15] [16] [17] [18] [19] 20


Scrivi sul muro









 

 

Login