Bego per Sempre

Ci sono 800 messaggi


Data: 17/7/2019 ore 11:20


Invia per email
Stampa
16 luglio 2019
Avevano minacciato con il tirapugni e poi derubato dei cellulari due giovani fan che li avevano fermati per un selfie. E, non contenti, subito dopo avevano picchiato un cittadino bengalese di 50 anni che era in strada ad aspettare l'autobus. Per questo, Gabriele Magi, in arte "Gallagher", e Gianmarco Fagà, conosciuto come "Traffik", sono stati condannati in abbreviato dal gup del tribunale di Roma Anna Maria Gavoni rispettivamente a 2 anni e 3 mesi e 2 anni e 6 mesi di carcere.


Data: 17/7/2019 ore 11:17



lugano v INTER


Data: 17/7/2019 ore 11:16



primerio v VERONA


Data: 17/7/2019 ore 11:16



prato dello stelvio v PARMA


Data: 17/7/2019 ore 11:16



napoli v BENEVENTO


Data: 17/7/2019 ore 11:7

Come riferisce Tuttosport, è andata deserta la prima asta per l'assegnazione dello storico simbolo del Cesena, il cavalluccio marino, per il quale l'attuale club sospenderà l'utilizzo fino a nuovo ordine, visto che è terminato l’accordo annuale in comodato d’uso. La nuova proprietà, infatti, aveva già annunciato che non avrebbe preso parte all'asta, considerando esorbitante la cifra richiesta per l'assegnazione del logo (770mila euro a fronte dei 110mila stanziati dal comune di Cesena come da perizia di parte).
Adesso il futuro del cavalluccio è da scrivere, anche se la società vorrebbe rinnovare il prestito.


Data: 17/7/2019 ore 11:2




Data: 17/7/2019 ore 11:2

Il campionato non è ancora iniziato ma già si segnalano episodi di razzismo che vedono coinvolti i calciatori di colore. Stasera Ashley Rose, compagna del terzino del Napoli Kevin Malcuit, su Instagram ha denunciato un assurdo caso di razzismo che vede protagonisti alcuni tifosi partenopei che, a detta della donna, offendono continuamente il calciatore ma anche lei stessa. «Da quando sono arrivata i napoletani sono disgustosi con me. Sono brutta, la sorella del mio fidanzato perché ho gli stessi capelli, devo fare una dieta. Ero stata avvertita: non sono bianca e magra con lunghi capelli lisci, ma ho grandi capelli afro, sono nera e con le forme non da “donna del calciatore” che sono ideali qui. Mi piacciano le mie forme, amo la mia pelle, i miei capelli», scrive la compagna di Malcuit che risponde agli insulti su Instagram: «Quando vedo i vostri commenti sono sicura di essere molto più bella di tutti voi perché ho l’anima più bella. Non sono in relazione con te, quindi la tua opinione non mi interessa. Mi è stato detto prime di venire qui che i napoletani avevano la reputazione di essere razzisti. Non volevo crederci, ma vedo che è molto vero (non per tutti per fortuna). E poi è sempre più facile dietro il suo telefono».


Data: 17/7/2019 ore 11:0

Torino e Pescara, niente A-2: lo ha deciso la Commissione Tecnica di Controllo della Fip, che le ha giudicate non in regola con gli adempimenti. Al loro posto salgono San Severo e Caserta, le prime delle aventi diritto: in realtà il posto riservato alla formazione campana spettava alla retrocessa Cento, che però non ha potuto approfittarne, non avendo completato il processo di iscrizione.


Data: 17/7/2019 ore 10:56

carina quella tshirt per il mercato asiatico.

spero.

Cri


Data: 17/7/2019 ore 9:35

buon di'.
teramo


Data: 17/7/2019 ore 9:23





Data: 17/7/2019 ore 9:15

Buongiorno
Tento


Data: 17/7/2019 ore 8:24

Buongiorno dall'Urbe!

Cri


Data: 17/7/2019 ore 8:21

Buondì
È uno scherzo la la maglia sotto? U.


Data: 17/7/2019 ore 7:36

la svizzera saluta

3 mesi senza mangiare carne, ole

A


Data: 17/7/2019 ore 7:26




Data: 17/7/2019 ore 7:23

In the meantime, Fiorenzina-Chivas Guadalajara 2-1 a Bridgeview (Illinois), stadio dei Chicago Fire. Theo


Data: 17/7/2019 ore 6:6

https://denver.cbslocal.com/2019/07/15/colorado-rapids-man-italy-campaign/

Nel frattempo, a Denver, gli ultras del Colorado Rapids stanno facendo una colletta per "portare a casa" (loro) tale Lino De Rosa, cittadino della provincia di Napoli e tifoso sfegatato del Colorado Rapids dal 2012. Lino segue via internet tutte le partite dei Rapids alle ore più assurde, la maggior parte tra le 2 e le 4 del mattino ora italiana (Denver è 8 ore indietro rispetto all' Italia). Sono già stati raccolti oltre $2000 ma l' obbiettivo è regalargli vitto, alloggio ed una vacanza indimenticabile in Colorado. I Rapids hanno due home games back to back in 5 giorni ad inizio settembre ed il periodo potrebbe essere quello. Theo


Data: 17/7/2019 ore 5:53

Cmq stasera ho guardato un pezzo di quel programma sui borghi italiani, beh effettivamente ce ne sono di bellissimi, mi ha molto colpito il tempione stile Palladiano a Possagno (TV), che tra l' aktro ricorda il Lincoln Memorial giù in città a Uoscinton Diccì. Theo


Data: 17/7/2019 ore 5:49

https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/storie/16-07-2019/da-petagna-insigne-calciatori-oggi-piace-invecchiare-340913083072/

ALCUNI INVECCHIAMENTI SONO VERAMENTE VEROSIMILI. Theo


Data: 17/7/2019 ore 5:45

AMSTERDAM - Periodo non troppo sereno per l’ex trequartista dell’Inter, eroe del Triplete, Wesley Sneijder. L’olandese si è da poco separato dalla moglie Yolanthe Cabau e nei giorni scorsi si sono diffuse voci su un presunto accordo di separazione di circa 15 milioni di euro, ma Sneijder ha voluto smentire tramite il suo profilo Instagram:
“Le voci sono messe in giro dagli haters, diffuse dagli sciocchi e accettate dagli idioti. Non sarò più gentile con tutte le stronzate che dicono le persone su di Me e Yolanthe. Voglio essere molto chiaro, prima di tutto, sì, non stiamo più insieme da un po ‘di tempo, no, non siamo ancora divorziati, ho commesso molti errori nel nostro matrimonio, ma non è affare di nessuno. Rispetto molto Yolanthe, lei si prende cura di nostro figlio tutti i giorni E DI ME anche se non stiamo più insieme. In secondo luogo, non ha bisogno di nulla da parte mia perché ha il suo. La stampa turca ha scritto che voleva 19 milioni e io le ho dato 15 ?! Haha voi siete sempre più pazzi, se la gente sapesse solo come sia la realtà. Le persone senza cervello crederanno sempre a quello che leggono. Ecco, così lo sapete tutti: Yolanthe non mi ha chiesto nulla e non le chiederò nulla, non abbiamo bisogno del denaro degli altri, queste storie sono tutte bugie”.
Theo news


Data: 17/7/2019 ore 5:43

LONDRA - Perdere un campionato all’ultima giornata brucia a chiunque… figuriamoci dopo essere arrivati a pari merito con la squadra vincitrice! In Inghilterra cambia tutto e il nuovo regolamento della Premier mette all’erta le squadre che ambiscono al titolo, Manchester City e Liverpool in prima linea: dalla prossima stagione perdere uno scontro diretto potrebbe essere decisivo alla fine della stagione. La nuova regola farà più contenti o scontenti nel calcio inglese?
NUOVO REGOLAMENTO – Come riporta il Sun, si tratta di una novità assoluta per la lega inglese, che non aveva mai considerato i risultati delle sfide tra le squadre coinvolte per il raggiungimento del medesimo obiettivo come il fattore decisivo per stabilire l’ordine finale in classifica. In caso di arrivo a parti punti, saranno decisivi gli scontri diretti e non più la differenza reti oppure il numero totale di gol segnati. In caso di parità anche negli scontri diretti, il fattore discriminante saranno le reti segnate in trasferta. Un ulteriore dettaglio di cui Jürgen Klopp e Pep Guardiola dovranno tenere in conto in vista della prossima stagione, dopo la grande battaglia che c’è stata nella scorsa fino all’ultimo giornata di campionato.
PRECEDENTE – Nel maggio 2012 è stata la differenza reti a premiare il City di Roberto Mancini, campione dopo una storica rimonta contro il QPR all’ultima giornata grazie all’assist di Mario Balotelli per il 3-2 finale segnato dal Kun Agüero. Quel pomeriggio il Manchester United avrebbe vinto il titolo se il City avesse pareggiato o perso, ma le due squadre invece sono arrivate a pari punti e la Premier è andata ai Citizens che avevano la migliore differenza reti (City +64 e United +56). Nel 2011-12 lo United avrebbe perso il titolo anche qualora fosse già stata vigore la nuova regola: i Red Devils erano stati battuti dal City in entrambi gli scontri diretti (all’Old Trafford era finita persino 6-1). Ma ora gli scontri diretti…valgono doppio.


Data: 17/7/2019 ore 5:41

LONDRA - Reduce da una Champions League persa solo in finale, Mauricio Pochettino sta già lavorando per costruire un Tottenham più forte, capace magari di togliersi qualche soddisfazione anche in patria.
In casa Spurs, infatti, si pensa al futuro e a rinforzi anche in prospettiva per allargare la rosa. In questo senso, ad allargarsi è proprio la…famiglia Pochettino. Infatti, Maurizio, figlio del tecnico argentino, ha praticamente annunciato attraverso una foto sul proprio profilo Instagram, in compagnia di suo padre, la firma del suo primo contratto da professionista con il club inglese. Pochettino jr, di ruolo attaccante, è nato a Barcellona e gioca nelle giovanili del Tottenham dal 2017.
Theo news


Data: 17/7/2019 ore 5:37

LEEDS - Due voli da venti ore ciascuno per rimanerne in un posto…solo trentasei. Detta così, è follia. Ma anche analizzandola bene, non è che la scelta di Marcelo Bielsa sia poi così sensata. Il suo Leeds è partito per l’Australia, dove affronterà in amichevole il Manchester United. Anzi, sarebbe meglio dire “parte del suo Leeds”, perchè i nuovi acquisti e i calciatori che hanno avuto un prolungamento di vacanze non hanno fatto parte del viaggio. E tra chi è rimasto a casa c’è anche l’allenatore, che però secondo il Sun sta per imbarcarsi in un tour de force di quelli che non si dimenticano facilmente.
ANDATA… – Bielsa, riporta il tabloid, ha deciso di rimanere nel Regno Unito per lavorare con i volti nuovi e con i nazionali, spedendo di fatto in Australia…la squadra B. Che però agli occhi del Loco non è certamente meno importante di quella che sta guidando in questi giorni. Anche perchè il Leeds ha un impegno di prestigio, a cui non si può mancare. E quindi cosa farà l’argentino? Semplice, partirà anche lui per l’Australia, per far sentire la sua presenza e per guidare i suoi nella partita contro la squadra di Solskjaer. Considerando i tempi tecnici per il volo dall’Europa all’Oceania, non certo una passeggiata.
…E RITORNO – E poi, una volta finito il match? In teoria ci sarebbe un’altra amichevole prevista per il Leeds, che affronterà anche il Western Sydney Wanderers. Ma in quel caso, il Loco in panchina non ci sarà, visto che dall’altra parte del mondo l’altra mezza squadra attende la sua saggezza tattica per cominciare ad adattarsi al Championship. Di conseguenza, altro volo, stavolta di ritorno, neanche due giorni dopo essere arrivato. Assurdo? Abbastanza. Di solito, quando si fanno viaggi intercontinentali, si tende ad ammortizzarli, restando nel luogo raggiunto almeno più tempo di quello di percorrenza. Ma non se ci si chiama Marcelo Bielsa. Che inizia la sua stagione incurante del jet-lag e… della normalità!


Data: 17/7/2019 ore 5:34

PORDENONE - Il Pordenone fa le cose in grande e annuncia il suo ultimo acquisto. Sarà stato un colpo al cuore per tutti i tifosi quando, sulle pagine social del club di Serie B, la società ha annunciato l’arrivo di…Pogba.
Ebbene sì, per la sua prima annata nel campionato cadetto, il Pordenone ha voluto esagerare, almeno a parole. Si tratta, chiaramente, di uno scherzo, ma l’arrivo di Tommaso Pobega dal Milan è stato annunciato “giocando” sulla somiglianza del nome con il Polpo francese. Attraverso un filmato pubblicato sul profilo Twitter del club, ecco la creazione della maglietta nel nuovo acquisto – arrivato con la formula del prestito con diritto di opzione e contropzione -, e le lettere che formano prima il nome errato, quello di Pogba, poi quello corretto, Pobega.
Per il Pordenone, però, la somiglianza tra i due calciatori non è solo nel cognome. Infatti, Pobega viene annunciato come un centrocampista fisico e con grandi inserimenti, esattamente come il più quotato campione del mondo con la Francia. Chissà se grazie a lui il Pordenone riuscirà a rimanere in Serie B o, addirittura, a stupire con un campionato al vertice.
Theo news


Data: 17/7/2019 ore 5:30

PALERMO - Il Palermo ha presentato ricorso al Coni per la mancata ammissione al prossimo campionato di Serie B.
Il Consiglio Federale della Figc aveva infatti escluso lo scorso 12 luglio, a seguito delle valutazioni della Covisoc, il club di Viale del Fante dal torneo cadetto per inadempienze amministrative. Al posto dei siciliani la Lega B aveva ripescato il Venezia, come da regolamento, in quanto miglior retrocessa. Una notizia che era nell’aria da tempo, ma che la proprietà non intende ancora accettare.
La società, come preannunciato dal patron Salvatore Tuttolomondo, si sta affidando ai successivi gradi della giustizia. Come si legge in una nota pubblicata sul sito del Coni, il Palermo ha infatti presentato ricorso al Collegio di Garanzia dello Sport.
Theo news


Data: 17/7/2019 ore 5:28

BERGAMO - Per vedere gli ultimi istanti di quello che è stato ribattezzato “il match del secolo” tra Novak Djokovic e Roger Federer era disposto a tutto. Anche ad andare in carcere. E adesso un 58enne di Stezzano, in provincia di Bergamo, rischia di finirci davvero. L’uomo, ai domiciliari per scontare una condanna di quattro mesi, domenica pomeriggio è evaso per non perdersi i momenti più emozionanti della finale di Wimbledon. Ma è stato scoperto dai carabinieri.

PIZZICATO IN BICI — “Ho fatto una stupidaggine, lo so. Sono uscito per andare in un locale per vedere l’ultimo set. Proprio in quel momento hanno fatto il controllo in casa”, si è giustificato l’uomo nel processo per direttissima con il giudice Ciro Iacomino. I militari lo hanno visto rientrare dopo le 20 in bicicletta e, nonostante il chiarimento, sono scattate le manette. Anche perché il 58enne era già stato denunciato a piede libero il 7 luglio per essere stato trovato ancora una volta in giro in bici.
RISCHIA IL CARCERE— Lunedì mattina il giudice ha convalidato l’arresto senza applicare altre misure cautelari e ha trasmesso gli atti al Tribunale di Sorveglianza di Brescia, che adesso dovrà valutare se la finale di Wimbledon costerà all’uomo il beneficio dei domiciliari e il trasferimento in carcere. Deve sperare che il giudice sia un appassionato di tennis, uno degli oltre due milioni di spettatori che domenica erano incollati davanti alla tv per assistere al match del secolo.


Data: 17/7/2019 ore 5:25

SEUL - Sorpreso a filmare le giocatrici che si cambiavano in una area off limits della piscina di pallanuoto nel Nambi Acquatics Center, un giapponese di 37 anni è stato arrestato dalla Polizia di Gwangju. E' stato un turista che si trovava nelle vicinanze a chiamare la polizia, che non ha impiegato molto al fermo. All'uomo è stato sequestrato il telefonino che conteneva 10 minuti di video registrati con primi piani dei corpi delle giocatrici in costume, soprattutto le parti più intime.
L'uomo ha negato di aver agito per intenti di molestie sessuali, è stato accompagnato in aeroporto per il rientro in Giappone ma l'ufficio immigrazione ha bloccato l'espulsione. Secondo la legge coreana questo tipo di violazione comporta pene per 5 anni di carcere o 25.440 dollari di multa.
Theo news


Data: 17/7/2019 ore 5:23

JOHANNESBURG - Gli hanno sparato mentre si trovava nella sua auto sul vialetto di casa, a Olivedale, poco fuori Johannesburg. È morto così Marc Batchelor, ex talento della nazionale sudafricana, attaccante dei Kaizer Chiefs e trascinatore degli Orlando Pirates alla vittoria della Champions League africana nel 1995.
La polizia ha subito aperto un’indagine per omicidio ed è a caccia di due uomini che hanno aperto il fuoco da una motocicletta ieri sera. Almeno sette colpi hanno forato il finestrino della sua Bmw. Il portavoce della polizia, Lungelo Dlamini, ha spiegato che Batchelor “è morto sul colpo” e che “il movente dell’assassinio è al momento ancora sconosciuto. Nulla è stato rubato e non sono ancora stati identificati i sospetti”.
Batchelor era stato al centro della cronache sudafricane già anni fa, quando Oscar Pistorius aveva minacciato di rompergli le gambe dopo alcune dichiarazioni dell’ex calciatore sul tanto discusso campione paralimpico e il suo rapporto con le donne.
Theo news


Data: 17/7/2019 ore 5:21

CORDOBA (Spagna) - Qualcuno se lo ricorda per il suo passato in Italia, ma Javi Moreno, ormai, è diventato allenatore. Anzi, attualmente è senza panchina perché ha deciso di interrompere la sua avventura alla guida delle giovanili del Cordoba. Il motivo? Le singolari problematiche del centro sportivo spagnolo.
Parlando durante la conferenza stampa d’addio, Javi Moreno ha svelato nel dettaglio la situazione in cui versa la società e le sue attrezzature nel centro di allenamento.
“Non continuerò la mia avventura qui, ho detto che le affermazioni del presidente Jesús León non erano corrette e non gli piace essere contraddetto. Chi dice la verità oggi non è ben visto, ma devo svelare alcune cose che non mi sono piaciute perché un club come il Cordoba non se lo merita”, ha iniziato a dire Javi Moreno. “Il centro sportivo è pieno di topi, insetti, pulci e zecche. Un giorno ho dovuto riempire 15 bottiglie d’acqua da bere per i miei giocatori”. Una separazione dalla formazione giovanile che sarà definitiva fino a quando ai vertici societari non cambierà qualcosa: “Finché ci sarà questo presidente non tornerò, ma se un altro vorrà puntare su di me tornerò volentieri dal momento che amo questa città. Vorrei comunque dire a tutti di venire a Cordoba”.
Secondo quanto afferma Sky, nel mirino di Javi Moreno anche i pagamenti in sospeso verso allenatore e giocatori e le scelte della società sul mercato.
Theo news


Data: 17/7/2019 ore 5:17

YAOUNDE - Clarence Seedorf e Patrick Kluivert sono stati licenziati. Il loro mandato alla guida del Camerun è durato 11 mesi.
LA RICHIESTA DEL MINISTRO — Ieri sera il Ministro dello Sport camerunese, Narcisse Mouelle Kombi, aveva chiesto pubblicamente il licenziamento del c.t. intimando al presidente federale di attivare la clausola contrattuale che permetteva di chiudere il rapporto con l’olandese, c.t. dei Leoni Indomabili dall’agosto scorso.
4 VITTORIE— Alla guida del Camerun Seedorf ha vinto 4 partite su 12 ed è uscito, battuto dalla Nigeria, negli ottavi di finale della Coppa d’Africa, torneo che i Leoni affrontavano come campioni in carica. "Se si considera tutto ciò che è stato fatto e i modesti risultati ottenuti - aveva detto il Ministro in tv - obiettivamente non c’è alcun bisogno di continuare con Seedorf come responsabile della nazionale. Lo Stato ha fatto sì che i Leoni avessero un’ottima preparazione al torneo con ritiri in Spagna, in Qatar e a Yaounde. Questo momento dovrebbe segnare l’inizio di una nuova era per la nostra nazionale, ho già chiesto al presidente federale chiudere il rapporto con Seedorf".
IL COMUNICATO — E il presidente, Seidou Mbombo Njoya, ha agito di conseguenza. Nel pomeriggio di oggi la Fecafoot ha emesso un comunicato nel quale ha annunciato la rottura immediata del rapporto tanto con Seedorf come con Patrick Kluivert, suo secondo nell’avventura africana: "In seguito alla prematura uscita della nazionale maschile la Federazione, in conformità con le clausole rescissorie dei loro contratti di lavoro, ha deciso di terminare il rapporto in data odierna con Clarence Seedorf e Patrick Kluivert". I due olandesi non hanno ancora commentato la notizia.


Data: 17/7/2019 ore 5:13

BENEVENTO - Colpo di mercato del Benevento, che ha annunciato l’arrivo del centrocampista Oliver Kragl, reduce dall’esperienza con la maglia del Foggia. La formazione campana, allenata da Filippo Inzaghi, è quindi riuscita ad accaparrarsi le prestazioni del tedesco malgrado la fitta concorrenza, con il giocatore che, dopo il fallimento dei pugliesi, era uno dei nomi maggiormente agognati da mezza Serie B.
A destare scalpore e suscitare ilarità è però il modo in cui i sanniti hanno deciso di comunicare l’acquisto di Kragl: il club sannita ha infatti pubblicato un tweet raffigurante uno screenshot di una conversazione WhatsApp, dal quale risulta che il tedesco, poco dopo le 16 di questo pomeriggio, è stato aggiunto al gruppo denominato “Benevento Calcio”, comprendente tutti i calciatori giallorossi.
Theo news


Data: 17/7/2019 ore 5:9

MILANO - Il difensore dell’Inter sarà oggi a Vipiteno dove si tiene il ritiro del Sassuolo Calcio. Definito il prestito oneroso di Andrew Gravillon dall’Inter, per la cifra di 1 milione di euro, con diritto di riscatto in favore del Sassuolo fissato a 9 milioni. Presente anche il controriscatto per i nerazzurri.
Theo news


Data: 17/7/2019 ore 5:5

MILANO - L'Inter manda il giovane portiere Brazao a giocare. Tutto fatto per il prestito agli spagnoli dell'Albacete, squadra che milita nella Serie B spagnola.
Brazao era arrivato al Parma (dove non ha mai giocato) a gennaio dal Cruzeiro, parcheggiato dall'Inter che non aveva posti per extracomunitari in rosa. I nerazzurri lo hanno riscattato poi per 6,5 milioni di euro, ma il portiere brasiliano ha evidentemente bisogno di accumulare minuti tra i pali per maturare e il prestito all'Albacete nasce da questa necessità.
Theo news


Data: 17/7/2019 ore 5:4

TORINO – L’operazione De Ligt-Juve è ad un passo dalla conclusione dopo settimane di trattative. Il giocatore arriverà in giornata a Torino e domani svolgerà le visite mediche, con la partenza di venerdì per l’Asia, si pensa ad una conferenza lampo giovedì. Insieme al giocatore, però, ci sarà anche Annekee Molenaar.
La fidanzata del giocatore è una bellissima modella, nonché influencer sui social molto seguita in Olanda. I due si sono conosciuti nel Gennaio di quest’anno, prima lui era fidanzato con la giocatrice di Hockey Annick Diekmann, ed è stato amore a prima vista. Lei gira il mondo sfilando per i migliori marchi dei Paesi Bassi, è una delle modelle più cercate grazie al suo fisico, portamento e sguardo magnetico. La sua è una famiglia di calciatori: il padre Keje è stato un calciatore dell’Ajax negli anni 70 e 80, mentre il fratello Jip si è trasferito recentemente all’Eintracht di Francoforte.
Theo news


Data: 17/7/2019 ore 5:1

NAPOLI - Il campionato non è ancora iniziato ma già si segnalano episodi di razzismo che vedono coinvolti i calciatori di colore. Stasera Ashley Rose, compagna del terzino del Napoli Kevin Malcuit, su Instagram ha denunciato un assurdo caso di razzismo che vede protagonisti alcuni tifosi partenopei che, a detta della donna, offendono continuamente il calciatore ma anche lei stessa. «Da quando sono arrivata i napoletani sono disgustosi con me. Sono brutta, la sorella del mio fidanzato perché ho gli stessi capelli, devo fare una dieta. Ero stata avvertita: non sono bianca e magra con lunghi capelli lisci, ma ho grandi capelli afro, sono nera e con le forme non da “donna del calciatore” che sono ideali qui. Mi piacciano le mie forme, amo la mia pelle, i miei capelli», scrive la compagna di Malcuit che risponde agli insulti su Instagram: «Quando vedo i vostri commenti sono sicura di essere molto più bella di tutti voi perché ho l’anima più bella. Non sono in relazione con te, quindi la tua opinione non mi interessa. Mi è stato detto prime di venire qui che i napoletani avevano la reputazione di essere razzisti. Non volevo crederci, ma vedo che è molto vero (non per tutti per fortuna). E poi è sempre più facile dietro il suo telefono». Questo il messaggio scritto su Instagram da Ashley Rose.
Questa la risposta del club su Twitter: “Abbiamo letto lo sfogo della fidanzata di @KevzRose, che ha ricevuto insulti razzisti. Ne siano mortificati. I napoletani non sono razzisti. Ma ci possono certamente essere degli imbecillì che lo sono. E noi li condanniamo con fermezza.
Theo news


Data: 17/7/2019 ore 4:42

https://video.gazzetta.it/birsa-canestro-impossibile-dove-ha-tirato/a113ad9a-a801-11e9-9513-5f5209041f05?vclk=Videobar


Data: 17/7/2019 ore 3:12

Daniele De Rossi ha deciso, il suo futuro sarà nel Boca Juniors. Il pressing degli argentini ed in particolare di Nicolas Burdisso, attuale d.s. del Boca, ha quindi avuto la meglio su tutto il resto. Nella giornata di oggi l’ex capitano della Roma ha infatti accettato la proposta dell’ex compagno di squadra. De Rossi dovrebbe restare in Argentina almeno fino a gennaio (con un ingaggio di circa 500mila euro), per poi decidere come orchestrare il futuro. Davanti a sé tre opzioni: o restare in Argentina fino al termine del campionato (1 marzo), o sbarcare negli Stati Uniti (con i Los Angeles FC che ancora gli fanno la corte) o entrare nello staff tecnico del c.t. azzurro Roberto Mancini. Difficile, infatti, che possa tornare a giocare in Italia. La Fiorentina ci aveva sperato a lungo, ma la voglia di Daniele è di non giocare con nessun’altra squadra in Italia che non sia la Roma.


Data: 17/7/2019 ore 1:57



tutto apposto.
la notte azzurra intorno a me
Luglio fra quei rami e
Il profumo dell'estate ancora see'....

teramo



[1] 2 [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] [10] [11] [12] [13] [14] [15] [16] [17] [18] [19] [20]


Scrivi sul muro









 

 

Login