Bego per Sempre

Ci sono 800 messaggi


Data: 26/9/2020 ore 14:13

quanto lenta e lunga dovrebbe essere l'agonia di quella merda di Giovanardi, prima di potere liberamente pisciare sulla sua lapide ?
chiedo per un amico.
Annibal


Data: 26/9/2020 ore 12:15

a ok
Max69


Data: 26/9/2020 ore 12:9

Ma questo è un allenamento.
Non credo che CF entrerà finché ci saranno solo 1000 spettatori in tribuna. U.


Data: 26/9/2020 ore 12:2

qua la bora c'è sul serio...
avessi un aquilone...
Max69


Data: 26/9/2020 ore 12:1

io la vedo tristezza infinita in questo modo...
poi mi sbaglierò.
però è sempre bello.
Max69


Data: 26/9/2020 ore 11:59





Data: 26/9/2020 ore 11:49

Datemi i pronostici serie A con marcatori che devo dare la formazione al fantacalcio.
Suvvia.

ZAZ


Data: 26/9/2020 ore 11:32

Ma la ex di Balotelli bionda reggiana?

Cri


Data: 26/9/2020 ore 11:31

Che vogliono le gemelle Filippini qua sotto??

Cri


Data: 26/9/2020 ore 11:20

Che bei culi!!!!!

Bargnocla


Data: 26/9/2020 ore 11:19

11.05 sbora sbora. U.



Data: 26/9/2020 ore 11:17

Bora Bora
Msl


Data: 26/9/2020 ore 11:5






Data: 26/9/2020 ore 10:55

livorno?
Max69


Data: 26/9/2020 ore 10:29







Data: 26/9/2020 ore 10:11




Data: 26/9/2020 ore 9:50

TANTO TORPORE PER NULLA - L’INGRESSO DI GABRIEL GARKO NELLA “GRANDE FRATELLO VIP” NON AGGIUNGE RIVELAZIONI SULL’“ARES GATE" E PORTA A UN MEZZO COMING OUT DI GARKO - L’ATTORE CHE HA FRIGNATO COME UN VITELLINO HA SCRITTO UNA LUNGA LETTERA AD ADUA DEL VESCO: “LA NOSTRA ERA UNA BELLISSIMA FAVOLA, MA APPUNTO SOLO UNA FAVOLA” - LA SUA OMOSESSUALITÀ, ORMAI SEGRETO DI PULCINELLA, SARÀ “RIVELATA” IN UNA TRASMISSIONE PIU' "CONSONA", CIOE' “VERISSIMO” (BISOGNA SPREMERE A FONDO IL COMING OUT E MONETIZZARLO A DOVERE)


Data: 26/9/2020 ore 9:47

https://youtu.be/Bu3-5RlMkLM


Data: 26/9/2020 ore 9:34

Buondì ragas
sabato ventoso e soleggiato ma 11 gradi..
ieri sera 6,5...
si avvicinano ciaspole e ramponi,wow wow
Max69


Data: 26/9/2020 ore 9:26



Programma del we. U.



Data: 26/9/2020 ore 9:21

Buondì
10°Celsius e senso di privazione. U.


Data: 26/9/2020 ore 8:43

Al lavoro

viva il freddo

A


Data: 26/9/2020 ore 8:39

Contenti proprio che sia finita l'estate...

Cri


Data: 26/9/2020 ore 8:39




Data: 26/9/2020 ore 8:27

Buongiorno dall'Urbe!

Cri


Data: 26/9/2020 ore 7:56

https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/25-09-2020/galeazzi-90-minuto-festa-un-calcio-che-non-c-piu-3802276452899.shtml




Data: 26/9/2020 ore 7:44




Data: 26/9/2020 ore 7:37

Ma quale sangue è un cuscino

Quella macchia rossa dietro la testa di Federico Aldrovandi non è sangue, è un cuscino. È la dichiarazione choc che Carlo Giovanardi rilascia a La Zanzara di Radio24. Intervistato da Cruciani sui recenti fatti di Ferrara legati alla polemica tra il sindacato di polizia del Coisp e la famiglia Aldrovandi, il senatore del Pdl gela gli ascoltatori parlando dell’immagine del diciottenne morto mostrata in piazza dalla madre, Patrizia Moretti.

Non è la prima volta che il parlamentare rilascia esternazioni agghiaccianti sul caso. Già nel luglio 2007 l’allora ministro per i Rapporti con il Parlamento in quota Udc, durante una trasmissione su Rai Tre, definì Federico “eroinomane”, parola mai uscita dalle carte delle consulenze e mai pronunciata nel corso dell’inchiesta.

E ora Giovanardi torna alla carica mostrando di non avere idea di cosa sta parlando. A cominciare dalla critica ai media che “parlano tutti di massacro”. Non è stato massacrato il ragazzo?, chiede il conduttore. E per tutta risposta il senatore abbozza un “No, ma avete letto la sentenza?”. Giovanardi sicuramente no, visto che all’inizio delle oltre 500 pagine di motivazioni scritte dal giudice Caruso il tribunale parla di 54 lesioni ognuna delle quali passibile di un processo penale a parte.

Ma il senatore riesce addirittura ad andare oltre e, parlando dell’immagine del ragazzo steso sul lettino della morgue, dichiara candidamente che “quella foto che ha fatto vedere la madre è una foto terribile, ma quella macchia rossa dietro è un cuscino. Gli avevano appoggiato la testa su un cuscino. Non è sangue, ma neanche la madre ha detto che è sangue e neanche lo può dire, perché non è così”.

Quanto alla condanna dei poliziotti, questa “va rispettata”, ma va altrettanto sottolineato che è stata inflitta per omicidio colposo. E fin qui nulla questo. I problemi sorgono dopo quando il rappresentante del Pdl spiega la sua concezione di omicidio di un ragazzo per strada: “Ho capito che una persona è morta, ma anche in un incidente stradale muoiono delle persone. Anche quando un medico opera e per imperizia sbaglia con il bisturi e cagiona la morte di un paziente”.




Data: 26/9/2020 ore 7:19




Data: 26/9/2020 ore 7:3

https://youtu.be/t5bmZEh-SJ8


Data: 26/9/2020 ore 5:51

https://www.mlssoccer.com/post/2020/09/25/gonzalo-higuain-could-debut-sunday-rodolfo-pizarro-says-inter-miami-will-make

POSSIBILE DEBUTTO DOMENICA... Theo


Data: 26/9/2020 ore 5:47

DOHA - La Nazionale di calcio del Qatar prepara da tempo il grande appuntamento del Mondiale casalingo del 2022, con strategie molto particolari che però si stanno rivelando vincenti: a febbraio 2019 la squadra guidata dal ct spagnolo Félix Sánchez Bas ha conquistato la prima Coppa d'Asia della sua storia, un successo costruito negli anni precedenti con la creazione di un sistema organico basato sulla Aspire Academy, centro inaugurato nel 2004 e costruito sul modello della Masia di Barcellona – ma con un metodo di lavoro diverso, più vario. In passato, poi, la Nazionale maggiore è stata rinforzata da giocatori naturalizzati, una tendenza in diminuzione per gli ultimi cicli, che hanno potuto giovarsi dei talenti allevati proprio nell'Aspire Academy.
C'erano e ci sono anche dei link con i campionati europei: alcune squadre, di proprietà degli emiri, hanno accolto o accolgono giocatori qatarioti. Tra questi club c'è l'Eupen, che gioca nella Jupiler Pro League, il massimo campionato belga. In passato questa società dal passato non proprio glorioso – ha esordito nella massima divisione solo nel 2011 – ha già accolto 14 giocatori del Qatar, ma nella prossima stagione potrebbe addirittura diventare una succursale della Nazionale campione d'Asia: secondo quanto riportato dal quotidiano belga La Dernière Heure, le autorità qatariote avrebbero intenzione di far trasferire all'Eupen un certo numero di giocatori che di solito vengono convocati dal Ct Sánchez Bas, così che possano giocare insieme, tra l'altro in un campionato più prestigioso e difficile rispetto alla Qatar Stars League, tutta la stagione precedente ai Mondiali. Il progetto sarebbe abbastanza semplice: nel mercato estivo del 2021 l'Eupen acquisterebbe in prestito questi giocatori, che poi resterebbero in Belgio fino a giugno 2022. Dopodiché, tornerebbero in patria per prepararsi in vista della Coppa del Mondo.
Secondo le indiscrezioni arrivate dal Belgio, il progetto sarebbe stato organizzato nei minimi dettagli: nel mercato ancora in corso, l'Eupen è stato rinforzato molto (l'investimento totale nel mercato in entrata è stato di 3,5 milioni di euro, record assoluto nella storia del club) così da poter restare in massima divisione e offrire ai giocatori qatarioti che arriveranno un contesto più competitivo. Inoltre, il regolamento belga sugli extracomunitari è davvero poco stringente: l'unico obbligo delle squadre di Jupiler Pro Legaue è avere almeno sei giocatori con passaporto belga, o che risiedono da anni in Belgio, nella distinta di ogni partita. Il resto della rosa, dunque, potrebbe essere composto interamente da giocatori stranieri ed extracomunitari. Una situazione perfetta per poter attuare il progetto attribuito alla Federcalcio qatariota.
Theo news


Data: 26/9/2020 ore 5:45

MARSIGLIA - L'Olympique Marsiglia è da sempre una delle società calcistiche più identitarie d’Europa, e negli anni ha coltivato il legame già molto forte tra il club, i tifosi, la comunità multiculturale della città. Del resto parliamo di Marsiglia, la seconda città più grande di Francia, un avamposto culturale per l'intero continente europeo, anche per quanto riguarda la musica: è stata la culla dell’hip-hop e del rap francese degli anni Novanta. Per tutte queste ragioni, l'OM ha siglato una partnership con BMG per fondare una propria etichetta discografica, la OM Records.
La sede centrale sarà ovviamente a Marsiglia, e BMG diventerà il partner musicale ufficiale per tutte le attività della squadra. BMG è il quarto editore musicale del mondo e dal 2008 – anno in cui è stata fondato – si è sempre contraddistinto per la sua forza innovatrice. Per Sylvain Gazaignes, Direttore Generale di BMG France, «ci sono molti legami culturali tra il calcio e l'hip-hop, soprattutto in una città come Marsiglia». Con la nomina di Emilie Hauck come direttore artistico di OM Records, l’obiettivo è quello di scovare nuovi talenti sulla scena musicale e di dare una possibilità agli artisti affermati e ai collettivi di artisti di Marsiglia e del Sud della Francia.
«L'Olympique Marsiglia è soprattutto una squadra di calcio, ma il suo impatto va ben oltre il campo, soprattutto tra i giovani marsigliesi», ha raccontato il presidente del Marsiglia Jacques-Henri Eyraud. Con la nascita di questa etichetta discografica si cercherà quindi di usare il club come ponte per permettere ai giovani talenti di debuttare nel mondo musicale e sicuramente «il lancio di OM Records simboleggia il desiderio del club di promuovere l'energia unica che emana Marsiglia e la sua gente». Da quando è stato acquistato nel 2016 dall’imprenditore americano Frank McCourt, il Marsiglia ha sempre fatto dell’innovazione uno dei propri principi cardine, infatti è stato anche il primo club francese a trasmettere una partita di calcio in diretta su Twitch.
Theo news


Data: 26/9/2020 ore 5:36

MILANO - Chiamatela, se volete, sindrome di Stoccolma. Anche se Jens Petter Hauge non gioca in Svezia ma in Norvegia, al Bodø/Glimt, e ieri sera a San Siro ha fatto vedere i sorci verdi al Milan con una prestazione fantastica. Tanto che i rossoneri se ne sono innamorati. E ora stanno pensando seriamente di portarlo in Italia.
A confermare l'interesse milanista nei confronti di Hauge, che nel match perso per 3-2 dalla sua squadra nel preliminare di Europa League ha fornito un assist e segnato uno splendido gol, è 'Sky'. Trattativa in corso con il Bodø/Glimt, con i rossoneri intenzionati a far pervenire a breve la prima offerta ufficiale. La voce aveva iniziato a spargersi già nelle scorse ore, tanto che lo stesso esterno, interpellato da un'emittente norvegese, l'aveva commentata: "NON SO NULLA DELL'INTERESSE DEL MILAN, MA CHIARAMENTE È UN CLUB DOVE VORREI GIOCARE. SI TRATTA DI UNO DEI CLUB PIÙ IMPORTANTI DEL MONDO. NON HO PARLATO CON MALDINI, MA L'HO SALUTATO"
Per arrivare ad Hauge, il Milan deve superare una concorrenza proveniente dalla Premier League: anche Manchester City e Brighton, secondo 'Tuttomercatoweb', sono in corsa per l'esterno di Bodø, che compirà 21 anni a metà ottobre.
Theo news


Data: 26/9/2020 ore 5:32

https://www.derbyderbyderby.it/calcio-estero/la-piccola-pauline-ha-il-tumore-del-sangue-lhertha-senza-sponsor-giochera-con-il-suo-nome-sulla-maglia/?intcmp=gazzanet-hertha


Data: 26/9/2020 ore 5:29

ANKARA - Di strane storie, il calcio ne racconta parecchie, soprattutto fuori dal campo. Non capita però tutti i giorni di sentire di un ex calciatore di livello internazionale che ha rischiato di essere ucciso per questioni che riguardano soldi. E ad organizzare il tutto ci ha pensato…sua moglie. Una storia che coinvolge il turco Emre Asik, che in carriera ha giocato con il Galatasaray, il Fenerbahce e il Besiktas e che per poco…non ci lascia la pelle.
SICARIO – Emre e Yağmur Asik si sono sposati nel 2012, non sono divorziati e hanno tre figli. Eppure, come racconta AS, la moglie dell’ex calciatore, oltre trenta presenze con la nazionale turca tra 1993 e 2010, è stata accusata di aver tentato di assassinare suo marito. La testata spagnola spiega che la donna si è messa in contatto con un sicario, al quale avrebbe offerto 10 milioni di lire turche (poco più di un milione di euro) per uccidere l’ex difensore e seppellirlo in un luogo sicuro. Alla fine però il piano è fallito, perchè lo stesso sicario ha deciso di rivelare tutto all’ex calciatore. Prima di rivolgersi al sicario, la moglie di Emre avrebbe chiesto di assassinare suo marito al suo amante, che è stato anche lui arrestato.
AMANTE – E che ha raccontato qualche dettaglio in più su quello che è successo: “Ho una relazione con Yağmur e lei pensava solo ad ereditare i soldi che avrebbe ricevuto dopo la morte di Emre Asik. Mi ha chiesto di ucciderlo, ma io le ho detto di no. Una volta mi ha portato un pezzo di carne, voleva che sparassi. Ho provato a farlo, ma ho chiuso gli occhi e lei mi ha detto: ‘non sei in grado di farlo'”. Da qui la decisione di rivolgersi a un professionista, a cui la donna secondo l’accusa ha procurato un’arma e con il quale ha verificato alcune zone intorno alla città di Düzce per capire dove sotterrare il cadavere. Ma alla fine la coscienza del sicario ha avuto la meglio. Per fortuna di Emre Asik.


Data: 26/9/2020 ore 5:27

https://www.gazzetta.it/Golf/25-09-2020/golf-effetto-coronavirus-soderberg-costretto-ritiro-grande-paura-calavecchia-3802262670092.shtml


Data: 26/9/2020 ore 5:26

BOLZANO - Con l’esito dei sierologici effettuati in questi giorni, sono stati ufficializzati ben sette rinvii nei gironi di Serie D. Uno di questi coinvolge anche il raggruppamento C: il match in questione è Virtus Bolzano-Luparense, che si sarebbe dovuta disputare in anticipo domani alle 15 in Alto Adige. Se dalla parte dei Lupi non ci sono problemi (tutti e 36 i tamponi negativi), il Virtus Bolzano ha chiesto il rinvio dopo che alcuni sierologici hanno riscontrato un rischio di positività. Da qui la decisione di rinviare la gara, per cui c’è già la data di recupero: si scenderà in campo il 14 ottobre. Prime “vittime” causa Covid anche in Serie D.
Theo news


Data: 26/9/2020 ore 5:24

https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/storie/23-09-2020/i-50-anni-90-minuto-volti-piu-celebri-3802211610915/

https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/25-09-2020/galeazzi-90-minuto-festa-un-calcio-che-non-c-piu-3802276452899.shtml

CHE TEMPI RAGAZZI... MSL, MI SPIACE X TE CHE SEI GIOVANE E TE LI SEI PERSI... Theo


Data: 26/9/2020 ore 5:16

https://www.gazzetta.it/Formula-1/25-09-2020/ufficiale-stefano-domenicali-nuovo-ceo-formula-1-3802265248305.shtml



[1] 2 [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] [10] [11] [12] [13] [14] [15] [16] [17] [18] [19] [20]


Scrivi sul muro









 

 

Login