Bego per Sempre

Ci sono 800 messaggi


Data: 14/9/2019 ore 22:41

A. la situazione è quella che è, non
è certo a Napoli che vai a fare i punti.
Lo scandalo semmai è stato a Sassuolo.
Reputo Di Francesco un buon allenatore ma
mi sembra decisamente fuori posto.
Blur


Data: 14/9/2019 ore 22:26

Samp squadra di pellegrini.
A. Sacchi


Data: 14/9/2019 ore 21:53

College Girls Porn Pics
http://lesbian.anal.bloglag.com/?asia

free straight gay porn favorite porn films list jailhouse girls free porn site rating vomit eating porn my husband watches gay porn




Data: 14/9/2019 ore 21:40

Blur vi ho visto malino.....

A


Data: 14/9/2019 ore 21:38

Grande Dover.
Non ho resoconti stile RCF ma tra birra, football, scogliere e seconda guerra mondiale sto volando da stamattina

Cri


Data: 14/9/2019 ore 15:48

https://youtu.be/U7Q6EbBo5aI


Data: 14/9/2019 ore 15:21

Bella la maglia della Juve.
E. Barocco


Data: 14/9/2019 ore 11:25

Ma dai.
Blur


Data: 14/9/2019 ore 11:7

Secondo me il più classico dei teramo Giulianova con striscione rubato.
Vaiper


Data: 14/9/2019 ore 11:2

Man Utd a Galatasaray ?
Blur


Data: 14/9/2019 ore 10:52




Data: 14/9/2019 ore 10:19

A GUARDIA DI UN PIL!
Cri Torna!
Blur


Data: 14/9/2019 ore 9:13

https://youtu.be/_aR2BBvNRzc


Data: 14/9/2019 ore 9:10

Stiamo in attesa per brian Ferry. Sole, zero vento, mare calmo. Sembrerebbe l'ideale per ammirare le bianche scogliere dal mare.

Cri


Data: 14/9/2019 ore 8:59

Cazzo ce fai ancora li, torna a Dover prima che te chiedano ir passaporto...
Tento


Data: 14/9/2019 ore 8:17

Buongiorno da Calais!

Cri


Data: 14/9/2019 ore 8:15

Nel frattempo Chicago Fire ha cambiato proprietà dalla notte al mattino, pare gli sia arrivato uno con le tasche belle fonde, e dall' anno prossimo tornano a giocare a Soldier Field. Considerando che Soldier Field tiene quasi 62mila e che i Fire stan facendo a stento 12mila, non sarà un bel vedere... A meno che l'uomo dalle tasche fonde cominci a spendere e allora i numeri potrebbero risalire... In New England è successo, come han messo su una squadra bellina e che faceva punti, son passati da 10mila a 30mila in due stagioni, ed anche ora che vanno malino tengono botta con 20 buoni... Theo


Data: 14/9/2019 ore 6:57

New hot project galleries, daily updates
http://bleach.porn.xblognetwork.com/?tracy

cute cartoon porn mov free porn black lagoon free porn sent to your mobile teen approved porn frail granny amiture porn




Data: 14/9/2019 ore 5:51

1-0 del Grasshopers, nobile decaduta oggi in B, sul neopromosso Servette in coppa di Svizzera. E pensare che negli anni 80 in Svizzera questa era LA PARTITA, un superclasico scudetto. Theo


Data: 14/9/2019 ore 5:47

Falcao in gol al debutto col Galatasaray (1-0 sul Kasimpasa) ma la deviazione del difensore è decisiva. Theo


Data: 14/9/2019 ore 5:39

Nel frattempo lo Shelbourne vince lo scontro diretto a Drogheda 3-1 e da un possibile essere raggiunto in vetta passa a +6 sulla seconda, avanto così! Theo


Data: 14/9/2019 ore 5:26

LOS ANGELES - Una sola vittoria nelle ultime otto gare. Tira una brutta aria ai Los Angeles Galaxy di Ibrahimovic che, partita dopo partita, si allontanano dai playoff della Mls.
Quando mancano 5 giornate alla fine della stagione regolare, Ibra e compagni occupano infatti l’ottavo posto della Western Conference, staccati di una sola lunghezza da Dallas, ad oggi l’ultima qualificata per la fase finale del campionato.
I Galaxy nella notte erano impegnati nella trasferta in casa dei Colorado Rapids. Andati in svantaggio al 78esimo, i californiani hanno pareggiato tre minuti più tardi grazie al costaricano Gonzalez, ex Palermo e Bologna, ma sono poi caduti nel finale condannati da un decisivo calcio di rigore (1-2).
Lo svedese, tra un attacco al sistema MLS e l’altro, rischia per il secondo anno di fila di fallire anche solo l’accesso ai playoff.
Theo news


Data: 14/9/2019 ore 5:22



MERCEDES BENZ STADIUM, ATLANTA


Data: 14/9/2019 ore 5:2



Cmq vi ci vorranno tutti i dati del passaporto più il passaporto stesso insieme alla Passolig. Theo


Data: 14/9/2019 ore 4:59

CRI, lo sai che per la partita a Istanbul ti ci vole la PASSOLIG vero? (https://www.passolig.com.tr).
La cosa più probabile è che ve ne facciano una temporanea, valida una partita soltanto. I biglietti cartacei non ci sono più dal 2016 credo. Theo


Data: 14/9/2019 ore 4:55

LISBONA - Due sorprese si aggirano per l’Europa che conta: il Famalicão portoghese e l’Angers francese. Sono i due club che a sorpresa appunto guidano al momento la Primeira Liga e la Ligue 1 due dei tornei top del continente (i transalpini in coabitazione). Il Famalicão è addirittura una neopromossa, mancava in prima serie da 25 anni, è il club di Vila Nova de Famalicão, 140 mila abitanti nel distretto di Braga, al nord. Guidato da un tecnico portoghese al debutto in panchina, João Pedro Sousa, 48 anni, zeppo di brasiliani (ben 10) e di varie nazionalità (9, di cui 3 africane), con soli 6 lusitani in rosa e di proprietà di un israeliano. Sì, il fondo Quantum Pacific Group che nel 2018 ha acquisito l’85% delle azioni del club, è di proprietà di Idan Ofer, 64 anni, 5° uomo più ricco di Israele con circa 5 miliardi di dollari di patrimonio, armatore di petroliere e nel settore perforazione-estrazione, proprietario anche di una collezione di quadri fra cui dei Van Gogh e Picasso. E da un anno circa detentore anche del 32% dell’Atletico Madrid, acquisito dai cinesi del Dalian Wanda Group.
L’EX VICE DI SILVA — Ofer ha affidato la società a dirigenti portoghesi, il presidente è Miguel Ribeiro, e la panchina a João Pedro Sousa, finora vice di Marco Silva, ora alla guida dell’Everton in Premier; Sousa ha fatto l’assistente dal 2012 prima all’Estoril, poi allo Sporting, all’Olympiacos, all’Hull e al Watford. E prima ancora ha guidato le giovanili proprio del Famalicão giusto dieci anni fa. Ad agosto è stato, ovvio, eletto allenatore del mese, dopo che ha trascinato i suoi in testa alla Liga con 10 punti in 4 match, davanti a Benfica e Porto a 9, vincendo 2 volte su 2 in trasferta, col Santa Clara e l’Aves. Ora arrivano gli impegni tosti, il 22 con lo Sporting e poi a ottobre col Porto.
LA ROSA PIÙ GIOVANE — Gli “azul e branco” hanno la rosa più giovane della Primeira, appena 23 anni di media, dal valore di circa 20 milioni di euro, quando le big viaggiano sui 2-300 mln, e il Braga sui cento. Il nome più noto, ma non ha ancora esordito, è Nicolas Schiappacasse, attaccante 20enne uruguayano, appena passato da Parma, di proprietà dell’Atletico. Come da Madrid sono arrivati Gustavo Assunção, 19 anni, brasiliano figlio di Paulo, ex Atletico e Porto, e il difensore argentino Nehuen Perez.
GLI ANGIOINI E IL CENTENARIO — L’Angers francese invece ha una rosa “vecchia”, sopra i 26 anni di media, solo il St. Étienne in Ligue 1 è più “agé”; è il 5° club più«economico», appena 60 mln di valore dell’organico e nel 2018-19 è arrivato 13°. Il club della Loira (150 mila abitanti) il 10 ottobre festeggia i 100 anni, ma al massimo è giunto 3° nel 1967, mentre di recente è risalito in Ligue 1 nel 2015, finendo non oltre il 9° posto, e finalista in coppa nel 2017. In estate ha venduto il suo gioiellino il 21enne centrocampista Reine-Adelaide al Lione, per 25 milioni, e ha preso in fascia il senegalese Thioub e Ninga del Ciad, dalla Ligue 2, e ha tenuto il camerunese bomber Bahoken (11 gol la scorsa stagione). Tanti africani (10), d’altronde il proprietario Saïd Chabane è franco-algerino e guida il gruppo agro-alimentare Cosnelle, 100 milioni di euro di affari e 800 dipendenti. Il coach invece dal 2011 è Stephane Moulin, 52 anni, ex centrocampista del club e dal 2005 tecnico della squadra riserve. L’Angers, in testa a 9 punti con Psg, Rennes e Nizza, stasera fa visita al Lilla. La prova del nove per gli angioini.


Data: 14/9/2019 ore 4:49

MIAMI - La BangBros, industria attiva nel settore pornografico, ha presentato un’offerta da 10 milioni di dollari per ottenere i diritti di denominazione dell’arena dei Miami Heat. Secondo quanto riporta Miami Today la ricerca per un nuovo partner è già avviata da tempo in quanto la «American Airlines Arena», questo il nome del palazzetto di Miami, dovrà cambiare denominazione dal 1 gennaio 2020. Sul profilo twitter della nota società di prodotti d’intrattenimento per adulti si legge: "Abbiamo presentato ufficialmente la nostra offerta da 10.000.000 di dollari per i diritti di denominazione alla Miami Heat Arena. Desideriamo ringraziare American Airlines per il supporto offerto in passato ai Miami HEAT. Intendiamo cambiare il nome in BangBros Center, noto anche come The BBC".
Theo news


Data: 14/9/2019 ore 4:47

https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/Roma/13-09-2019/roma-florenzi-multiuso-capitano-formula-sei-3402450230595.shtml

Theo x Cri


Data: 14/9/2019 ore 4:46

MOSCA - Francesco Totti, lo raccontano la sua storia e la sua carriera, non ha mai esitato a schierarsi dalla parte dei bambini. Durante il soggiorno a Mosca per il “Football Heroes Award”, lo storico capitano della Roma è intervenuto su una questione che ha fatto molto scalpore in Russia. La storia è quella di Prokhorov Ilinykh, che è stato sospeso da una scuola per la sua acconciatura. Il ragazzino aveva una coda di cavallo con una rasatura in onore del suo idolo Ibrahimovic e questo agli insegnanti non piaceva. La vicenda è diventata subito di pubblico dominio e viste le tante polemiche le autorità del territorio di Krasnoyarsk sono state costrette a scusarsi con i genitori del bambino per la decisione presa dagli insegnanti.
Molti ex giocatori e atleti russi hanno preso posizione, tra cui Aleksej Smertin, ex capitano della Russia e ora impegnato in ruoli politici nella lotta alle discriminazioni. La federazione russa lo ha invitato a vedere una partita e anche Totti, una volta saputa la storia, ha detto la sua: “Non mi sembra giusto quello che è successo, anzi è surreale. È ingiusto che una persona, per di più un bambino, sia perseguito perché segue il suo idolo, visto che non fa niente di male. Gli insegnanti dovrebbero riflettere”. Dichiarazioni che renderanno Totti, ancora di più, un idolo dei ragazzi russi. Ieri si è divertito a giocare con alcuni di loro, scherzando al termine della sfida: “Non ho più dieci anni, ma questi ragazzi mi hanno dato una carica positiva. Anche se ora – ha ammesso - non ho più energie”.
Theo news


Data: 14/9/2019 ore 4:38

https://video.gazzetta.it/sala-apre-vendita-inter-milan-possono-anche-comprare-san-siro/1bcbd916-d603-11e9-9438-cdfbbd2c5f07?vclk=home_generico


Data: 14/9/2019 ore 4:37

YAOUNDE - Era nell'aria da giorni, ora è ufficiale: Etienne Eto'o Pineda, figlio di Samuel Eto'o, è tra i preconvocati di Thomas Libiih, c.t. del Camerun Under 17, per i Mondiali di categoria, in programma in Brasile dal 26 ottobre al 17 novembre. La notizia arriva una settimana dopo l'annuncio del ritiro da parte del padre.
MALLORCA E CAMERUN — Il 17enne Etienne, eleggibile sia dalle nazionali camerunensi sia da quelle spagnole (la madre è spagnola e lui è nato in Spagna), è attaccante e capitano della formazione Juvenil B (equivalente della nostra Berretti) del Maiorca, lo stesso club in cui papà Samuel esplose a inizio anni Duemila. Almeno a livello Under 17 difenderà i colori del Paese africano, a cui suo padre ha dato tanto come calciatore, e al quale potrebbe dare ancora tanto in futuro se dovesse continuare a ricoprire ruoli istituzionali (come sta già facendo, insieme a Didier Drogba, per la CAF, la Federcalcio africana).
SULLE ORME DI PAPÀ — Camerun, Maiorca, ruolo da leader in attacco, questa preconvocazione pochi giorno dopo il ritiro paterno... La linea del destino sembra iniziare a tracciarsi. Ma se Etienne seguirà davvero le orme del grande Samuel ce lo diranno il tempo e il campo. Per ora il ragazzo ha da guadagnarsi innanzitutto la conferma nel gruppo definitivo di convocati che andrà in Brasile, e poi ci saranno appunto i Mondiali: il Camerun sarà impegnato nel Gruppo E con Tagikistan, Spagna e Argentina.


Data: 14/9/2019 ore 4:34

https://www.gazzetta.it/Calcio/Estero/13-09-2019/da-bergkamp-gascoigne-cantona-zola-maglie-storiche-mostra-milano-3402461467045.shtml


Data: 14/9/2019 ore 4:32

SUNDERLAND - Il Sunderland ha un soprannome che è tutto un programma: Black Cats. E anche se nel nord-est dell'Inghilterra il gatto nero non ha la stessa connotazione scaramantica che fa drizzare i capelli agli italiani, la sostanza non cambia. Non è proprio un club fortunatissimo quello che fa trepidare i "Mackems", come vengono chiamati i tifosi da quelle parti. Il Sunderland vive tempi duri, l'ultimo lustro l'ha visto precipitare dalla Premier League alla League One (la terza divisione). In mezzo c'è stato il caso Adam Johnson, con le porte del carcere che si sono aperte per la stella della squadra, colpevole di rapporti con una quindicenne. E tra le varie disavventure ce n'è pure una legale, che sembra non avere fine e riguarda un volto noto alla Serie A: Ricky Alvarez.
FRAGILE — La storia è difficile da riassumere in poche righe, perché va avanti da cinque anni tra un tribunale e l'altro, compreso quello "altissimo" del Tas. L'ultimo capitolo è una causa intentata dal Sunderland nei confronti dell'ex medico Ishtiaq Rehman, addirittura con richiesta di risarcimento di 15 milioni. Ma andiamo con ordine. Nel 2014, quando il Sunderland era ancora in Premier League, l'allore tecnico Poyet caldeggia l'acquisto del fantasista argentino dell'Inter. "Spacca la difese avversarie come pochi", assicura. Purtroppo per i Black Cats, Ricky ha anche una certa tendenza a spaccare se stesso. Le ginocchia, in particolare. Così, al momento di tesserarlo, vengono inserite due clausole: gli inglesi pagheranno all'Inter i 10,5 milioni pattuiti, ma solo in caso di permanenza in Premier League, e solo se la tendinite cronica al ginocchio sinistro che affligge il giocatore non ne limiterà la piena efficienza atletica. La prima condizione si verificherà. La seconda no.
APPELLI — Alvarez, infatti, si fa male al ginocchio destro dopo appena 3 apparizioni, nel match contro lo Swansea. Si opera, ma il problema si ripresenta a marzo. Stavolta l'Inter si oppone a un ulteriore intervento chirurgico. E quando il Sunderland si salva, i nerazzurri recapitano ai "Gatti" un messaggio di congratulazione che contiene implicitamente l'invito a saldare il conto per Ricky. Il Sunderland sostiene che i guai alla gamba destra dell'argentino dipendano da quelli alla sinistra, e che dunque non ci siano le condizioni per il riscatto. Non solo: mentre la vicenda rimbalza tra il primo grado di giudizio e il Tas, gli inglesi dichiarano di non essere stati messi a conoscenza di una precedente operazione al ginocchio destro, subita dal giocatore nel 2015. In aula il verdetto è sempre favorevole all'Inter, anche perché intanto Alvarez continua la sua carriera da gennaio 2015 alla Samp, per poi trasferirsi dopo due stagioni e mezza all'Atlas, in Messico, dove è tesserato tuttora. Per i Black Cats arriva anche la beffa: pure Alvarez va in causa col club, perché quel contenzioso gli è costato mezza stagione da "free agent", prima di tornare in Italia. Il tutto mentre il Velez, il club che ha formato Alvarez da professionista, batte cassa per oltre 300mila euro al momento del trasferimento alla Samp, cifra dovuta per via dei regolamenti Fifa sulla solidarietà. Al Sunderland, allora, non rimane altro che rivalersi sul medico che avallò il trasferimento dall'Inter, ovvero Rehman. Che ora rischia di pagare a carissimo prezzo i 17 gettoni di presenza totalizzati da Ricky nella sua disastrosa parentesi oltre la Manica.


Data: 14/9/2019 ore 4:27

https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-B/13-09-2019/serie-b-terza-giornata-pordenone-batte-spezia-1-0-gol-barison-3402463396345.shtml


Data: 14/9/2019 ore 4:26

TORINO - Sembra essere giunta al termine la lunga guerra fredda tra il Torino e Nicolas Nkoulou. Nella giornata di oggi il difensore granata, attraverso un comunicato, ha rivolto le proprie scuse alla società, ai tifosi e a tutta la squadra e e si è detto pronto a lottare sul campo per raggiungere obiettivi importanti. Non si è fatta attendere la risposta del club che, in accordo con il tecnico Walter Mazzarri, "accetta le scuse del calciatore" e fissa a martedì 17 settembre il reintegro del camerunense in gruppo.
Theo news


Data: 14/9/2019 ore 4:24

BUENOS AIRES - Abbiamo raccontato su più aspetti il tripudio riservato a Diego Armando Maradona per l’arrivo sulla panchina del Gimnasia La Plata, squadra al momento ultima in classifica nel campionato argentino. Stadio in festa, un popolo intero ha abbracciato il Pibe de oro per l’inizio della nuova avventura.
Il presidente Gabriel Pellegrino ha parlato ai microfoni di Radio CNN: “Per il calcio argentino abbiamo fatto qualcosa di molto bello, da tempo ci chiedevamo se Diego potesse far bene da noi. Eravamo senza tecnico, lui era a Buenos Aires così abbiamo chiesto all’intermediario Bragarnik se fosse disponibile. Lo abbiamo incontrato meglio rispetto a quanto ci aspettassimo, il primo approccio è stato in videoconferenza. C’è grandissimo entusiasmo, non siamo sicuri di riuscire ad accontentare tutte le richieste per vedere le partite in casa. Pensate che, una volta ufficiale, il Napoli ci ha chiamato per organizzare un’amichevole o un evento“.
Alcuni tifosi del Gimnasia si sono presentati con le sciarpe del Napoli quando Maradona ha avuto il primo approccio con i nuovi tifosi. Il legame fra la leggenda del calcio e la città partenopea resta indissolubile.
Theo news


Data: 14/9/2019 ore 4:22

NAPOLI - Nel pomeriggio anche la Lega calcio ha formalizzato il cambio di campo per le partite in casa: dal Dall’Ara di Bologna si torna al San Paolo di Napoli. Nel frattempo sopralluogo di tutte le parti nello stadio e negli spogliatoi, motivo dell’ultima polemica. Ci sono il presidente Aurelio De Laurentiis con il suo vice e figlio Edoardo, c’è il governatore Vincenzo De Luca e il Capo di gabinetto del Comune, Attilio Auricchio.
Dopo tante discussioni il clima è cordiale e ci pensa De Luca a sottolineare: “Questo miracolo San Paolo dobbiamo difenderlo. Sinceramente non ci siamo fatti mai la guerra. Adesso si volta pagina, completiamo ciò che bisogna fare. Se fossi venuto qualche giorno fa sarei rimasto impressionato anch’io. Ancelotti è una persona per bene, un signore. Ha fatto una dichiarazione con il cuore... ma sbagliata”. E chiude così la polemica con De Laurentiis che chiosa: “Mai avuto problemi De Luca”.
Theo news


Data: 14/9/2019 ore 3:39

Era tutto buonissimo.
Msl


Data: 14/9/2019 ore 3:28

PECHINO - Difficile immaginare una partita più tirata, e i due supplementari sono lì a dimostrarlo: dopo 50 minuti di battaglia la Spagna è la prima finalista dei Mondiali di Basket. La squadra di Scariolo ha battuto 95-88 l’Australia che nei tempi regolamentari aveva condotto a lungo la partita. Ma il fattore determinante tra i tanti è stato senza dubbio Marc Gasol, che alla 134/a (!) partita della sua stagione ha sfoderato una prestazione da fenomeno, da 33 punti. Senza dimenticare le due triple nel secondo supplementare di Llull. L’Australia è uscita a testa altissima: migliore a rimbalzo offensivo, con un Patty Mills (32 punti), ha lottato davvero fino alla fine. La Spagna così è tornata in finale ai mondiali dopo 13 anni.
Theo news


Data: 14/9/2019 ore 3:27

PECHINO - Luis Scola ha 39 anni. E’ l’unico "sopravvissuto" della generazione d’oro del basket argentino, grande protagonista dell’oro olimpico ad Atene 2004 e del bronzo sempre a cinque cerchi a Pechino 2008. Ma Luis Scola è stato grande protagonista anche oggi, nella semifinale iridata che la sua Argentina ha dominato contro la Francia, chiudendola 80-66: Scola ha chiuso una prestazione da 28 punti e 13 rimbalzi in una partita che i suoi hanno quasi sempre avuto in pugno (erano avanti di 7 lunghezze all’intervallo, di 12 dopo tre quarti).
Dunque la finale dei Mondiali di Basket, domenica alle 14, parlerà interamente spagnolo visto che l’Argentina sfiderà la Spagna. La squadra di Sergio Scariolo, infatti, nella prima semifinale aveva avuto ragione dell’Australia alla fine di un match tiratissimo: il 95-88 infatti è arrivato dopo due supplementari. Domenica, la finale sarà preceduta - alle 10 - dall’incontro che assegnerà il bronzo tra Australia e Francia.
Theo news



[1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] [10] [11] [12] 13 [14] [15] [16] [17] [18] [19] [20]


Scrivi sul muro









 

 

Login