Bego per Sempre

Ci sono 800 messaggi


Data: 26/3/2020 ore 10:52



A me questa cosa della rivolta con morti tutti per overdose fa impazzire

Cri


Data: 26/3/2020 ore 10:48

Non capisco il vostro astio

Cri


Data: 26/3/2020 ore 10:45

Buongiorno dall'Urbe!

Cri


Data: 26/3/2020 ore 10:42

Secondo me, William si sta facendo due conti... U.


Data: 26/3/2020 ore 10:22

infine......

silvio
Il celeste
Bertolaso
il san raffaele
Gruppo san donato
Alf Alfanino
ospedale privato fatto con soldi pubblici che non ricovera i pubblici ma solo i solventi anche ora....

capite perchè siamo chiusi in casa?
mski


Data: 26/3/2020 ore 10:21

Non Mi toccare il supersindaco!!!!
un uomo integerrimo, un uomo strategico, un uomo che sa - che può fare - che cambierà la città.
Con uno spritz peraltro.
Giusto per, ieri mia sorella ha consegnato a mamme amiche mascherine (fatte in casa) per i loro mariti tramvieri, perchè A IERI non avevano le mascherine.

Sai dove ve lo dovete mettere il LOCK DOWN?

mski


Data: 26/3/2020 ore 10:8

quando sarà il momento, spero nel breve, non facciamoci prendere dalla smania! non finiamoli in due secondi!
ci sono tanti bei passatempi per allungare loro il momento della dipartita!

Bargnocla


Data: 26/3/2020 ore 10:5

giusto per dire della trasversalità dell'odio ....

ogni volta che appare il volto o si sente pronunciare il nome del fratello di montalbano qui dalla centralissima zona piazza V giornate partono delle martingale di bestemmie miste a offese plurime sulla di lui madre che fan tremare I muri ... se non altro perchè dette in coro e a voce alta/altissima

SECONDE SOLE a quel COGLIONE TOMBALE ASSOLUTO di sala ed ai suoi aperitivi del cazzo in via sarpi con hastag Milano non si ferma

che il Vostro amico immaginario possa incularvi tutti prima di portarvi al suo fianco a correr per le nuvole

gigi


Data: 26/3/2020 ore 10:1

io ho una voglia di sushi che ammazzerei il genere umano. e sono solo le 10
mski


Data: 26/3/2020 ore 10:0

BAR aspetta perchè stamani alle 7 Francisco ha messo sul piatto una bella giunta per accontentare il cliente piazzando una sempre verde messa su rai 1

forse chiudiamo la trattativa

gigi



Data: 26/3/2020 ore 9:57


https://www.covidvisualizer.com/




Data: 26/3/2020 ore 9:55

sens'etor

Bargnocla


Data: 26/3/2020 ore 9:53

Una preghiera anche per la Regina Elisabetta! U.


Data: 26/3/2020 ore 9:45

Bravo Presidente!
a tal proposito possiamo dire che il padre nostro flash mob, imposto dal frency, non è andato benissimo? c'è qualcosa da rivedere? lo mettiamo nelle fake news come il servizio di raitre sul coronavairus??!

Bargnocla


Data: 26/3/2020 ore 9:27

brigata bestemmie presente

gigi


Data: 26/3/2020 ore 9:23

Brianza schierata
terza settimana chiuso in casa.

E ho finito pure l'alcool
mski


Data: 26/3/2020 ore 9:11

L'EMILIA C'E!

CONTE BASTARDO!
CASALINO FROCIO DI MERDA!
ZINGARETTI BASTARDO DI MERDA!

Bargnocla


Data: 26/3/2020 ore 9:10

Buondi
Bora a 120 km/h
What else? U.


Data: 26/3/2020 ore 9:6

buongiorno da Modna… a neva!!
Steve


Data: 26/3/2020 ore 8:14

Ciao

A


Data: 26/3/2020 ore 8:6

Buongiorno quarantenati!

DRAGO D.O.C.


Data: 26/3/2020 ore 7:46

Padovani inglesi tutti appesi.
Msl


Data: 26/3/2020 ore 7:45

Dimenticavo, il filmato viene dal museo inglese della guerra.
P75.


Data: 26/3/2020 ore 7:44

https://m.tgbiancoscudato.it/pages/878897//amarcord_biancoscudato/ecco_il_calcio_padova_nel_1918_l_incredibile_reperto_inglese.html

Questa ve la dovete vedere... Un filmato del gennaio 1918 con una partita tra il Calcio Padova (quello che che ne rimaneva, visti i tempi di guerra) nella primissima maglia rossa con banda bianca orizzontale, e una selezione di radiotelegrafisti inglesi di stanza in città (che all'epoca veniva definita "la capitale di guerra").
La partita si gioca al velodromo-stadio successivamente denominato Monti, a fianco del futuro Appiani, e Monti è appunto uno dei calciatori, un aviere che di lì a pochi mesi verrà abbattuto.
Si vedono bene le strutture del foro boario, il macello cittadino, e le cupole di Santa Giustina (come poi dall'Appiani). Segnalo anche il pubblico tutto in piedi e poco rispettoso dei posti e dei sediolini...
Tanta roba!
P75, sez. buongiorno.


Data: 26/3/2020 ore 7:40

Ciao da me che sono essenziale.
Msl


Data: 26/3/2020 ore 4:54

L' astinenza da calcio comincia a farsi sentire... ho messo su la replica di Sassuolo-Brescia, di cui non avevo visto i gol... mi sento già meglio. Theo


Data: 26/3/2020 ore 4:40

La prima cosa bella di giovedì 26 marzo 2020 è il Gazometro di Roma che al tramonto si accende di luci bianche, rosse e verdi. Accade da tre sere. Prima era un’ombra scura davanti alle finestre. Ora è una piccola festa quotidiana che abbiamo velocemente imparato ad aspettare con trepidazione infantile. Una luce è tutto quel che cerchiamo. Ce la porta la sua storia, la sua forza: 83 anni, 89 metri. Durante il fascismo l’unico posto di lavoro che non pretendesse la tessera erano le Officine del gas. Addirittura lo offrivano ai dissidenti scarcerati da Regina Coeli. Quegli impianti erano l’inferno in terra. Forni come grattacieli in cui pioveva carbone. Gli operai usavano zoccoli per camminare su passerelle di ferro così roventi che avrebbero sciolto la suola di semplici scarpe. Stavano in mutande, nell’aria arroventata, nel frastuono, respirando pulviscolo nero. Sopravvivevano pensando al dopo: dopo il fascismo, dopo la guerra, dopo l’occupazione. In segreto, fabbricavano chiodi a tre punti per i sabotaggi partigiani. Ci furono giorni in cui rinunciarono alla mensa e alla paga, devolvendo viveri e soldi alle famiglie più povere del quartiere. So che qualcuno adesso accende l’interruttore del Gazometro (e gliene sono grato), ma mi piace pensare lo faccia da sé, intuendo il nostro bisogno. Come lui, la luce più grande l’abbiamo dentro.


Data: 26/3/2020 ore 4:37

Nel frattempo in Missouri, un uomo è stato arrestato per aver leccato dei deodoranti in un supermercato, chiedendo intanto se qualcuno avesse paura del coronavirus.
Theo


Data: 26/3/2020 ore 4:28

NEW YORK - Il binomio Gregg Popovich-Team USA continuerà a esistere anche nel 2021, nonostante il rinvio delle Olimpiadi estive di Tokyo di un anno, dovuto alla pandemia globale di coronavirus che sta bloccando lo sport in tutto il mondo. A questo non sta facendo eccezione la NBA, ferma dal 12 marzo dopo la positività di Rudy Gobert (Utah Jazz).
A rivelarlo è la ESPN, sulla base di alcune dichiarazioni rese da Jerry Colangelo, managing director di USA Basketball, relative all’impegno che si sposta di un anno e all’emergenza legata al COVID-19.
Il rinvio delle Olimpiadi, per Team USA, a suo modo è una buona notizia, perché con i piani della NBA di riprendere a giugno e finire la stagione ad agosto, se non addirittura a settembre, le superstar della lega professionistica americana non sarebbero state disponibili, con ogni probabilità.
Quest’anno il training camp della squadra americana (una volta ridotta a 12 la lista preliminare dei 44) sarebbe iniziato il 4 luglio, non esattamente un giorno casuale, a Las Vegas. Amichevoli sarebbero state previste a Las Vegas, San Francisco e Shanghai prima di andare a Tokyo.
Theo news


Data: 26/3/2020 ore 4:24

NAPOLI - Nessuna autorizzazione o permesso a lasciare Napoli. È questa la linea adottata dal presidente del club partenopeo, Aurelio De Laurentiis, che in attesa di conoscere quando sarà possibile riprendere gli allenamenti, ha deciso di trattenere in città tutti i tesserati, compresi gli stranieri. Una presa di posizione decisamente diversa da quella di altre società di Serie A, come Juventus e Inter, che stanno consentendo ai proprio giocatori non italiani di fare ritorno nei propri Paesi d'origine. La decisione di De Laurentiis sembra dettata dalla volontà di evitare lungaggini dovute alle procedure legate all'emergenza sanitaria: la partenza dei giocatori verso l'estero, infatti, comporterebbe l'obbligo di osservare una doppia quarantena di 14 giorni (una nel Paese di destinazione e una al ritorno in Italia). Fino a nuovo ordine, quindi, tutti sono invitati a rimanere a Napoli.
Theo news


Data: 26/3/2020 ore 4:17

https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/25-03-2020/gravina-l-obiettivo-rimane-quello-portare-termine-campionato-3601982867252.shtml


Data: 26/3/2020 ore 4:16

BRESCIA - Secondo la Procura di Brescia, non ci sono prove che Mario Balotelli abbia stuprato la 19enne di Bassano del Grappa (all'epoca minorenne) che l'ha denunciato. Anzi, chat, intercettazioni e telefonate registrate fanno pensare che, al contrario, chi ha accusato l'attaccante del Brescia non sia affatto credibile. Per questo motivo il pm Barbara Benzi, titolare del fascicolo, ha inoltrata al gip la richiesta di archiviazione, che verrà esaminata nelle prossime settimane.
Le inchieste aperte per valutare i profili penali di questa storia sono tre, in carico ad altrettante Procure. Quella bresciana doveva appunto valutare le accuse della ragazza vicentina, che ha denunciato Super Mario per violenza sessuale, quando giocava nel Nizza. Accuse che, invece di trovare conferme, si sono rivelate un boomerang per la ragazza e il suo avvocato, accusati a loro volta da Balotelli nel dicembre 2017 di averlo ricattato, chiedendo 100 mila euro per silenziare il caso. Secondo Balotelli la ragazza, conosciuta sui social e incontrata in un locale di Nizza, era consenziente e lo ha denunciato soltanto perché si è rifiutato di pagare la cifra richiesta (era arrivato a offrire "solo" 30 mila euro).
Nei faldoni delle varie inchieste sono finite alcune intercettazioni che portano acqua al mulino di Balo, in particolare una con protagonista l'avvocato della ragazza: "Voglio una Ferrari gialla e una blu. Abbiamo fatto cento prove, la ragazza è un’attrice nata". A quanto pare è la conclusione alla quale sono arrivati anche i pm bresciani. Ora toccherà al gip decidere.
Theo news


Data: 26/3/2020 ore 4:13

LONDRA - Come se non bastasse l’Uefa, contro il Manchester City ci sono anche otto delle prime dieci società della Premier League. Secondo il Daily Mail, infatti, l’intera top ten del massimo campionato inglese, escluso lo Sheffield United e ovviamente gli stessi Citizens, ha scritto al Tas chiedendo ai giudici del tribunale di Losanna di non ammettere gli attuali campioni d’Inghilterra alla prossima edizione della Champions League.
Lo scorso 14 febbraio la Uefa ha escluso il Manchester City dalle competizioni europee per le prossime due stagioni (2020-21 e 2021-22) oltre a infliggere una maxi-multa da 30 milioni di euro per gravi infrazioni delle norme relative al fair-play finanziario. L’appello del club, che ha spiegato di avere i bilnci a posto, non è stato ancora discusso anche a causa dell’emergenza coronavirus, una condizione che, secondo gli otto club, potrebbe permettere alla squadra di Guardiola di partecipare alla prossima Champions. Eventualità che non sta bene alle altre big, sicure, secondo l’interpretazione del tabloid, che nel corso degli anni il City abbia violato le norme del fair play finanziario di fatto togliendo il posto a chi rispetta le regole. Tra le otto società big del calibro di Liverpool, Chelsea, Manchester United e Arsenal.
Theo news


Data: 26/3/2020 ore 4:11

MILANO - Zlatan Ibrahimovic è tornato in Svezia: non una fuga, ma una opportunità, dato che il Milan aveva deciso di chiudere i cancelli di Milanello già prima del grande caos. Ma ora il fuoriclasse svedese è capire che cosa vuole fare della sua carriera. Ibrahimovic non ha bisogno di soldi, non ha bisogno di fama, ha bisogno di un progetto che al momento è congelato. Ibrahimovic e il suo destino futuro, il suo finale di carriera, esulano dall’ordinaria amministrazione di un club che naviga fra la possibilità di qualificarsi alla prossima Europa League e il niente. Niente, in questo momento, e Zlatan si fa delle domande.
Ibrahimovic è arrivato al Milan grazie soprattutto all’insistenza di Maldini e Boban, e di Pioli. Ora non si sa più niente dei progetti futuri e non è soltanto colpa del virus che sta sfaldando il mondo. Forse a questo punto la tenuta vicino a Stoccolma e un futuro da manager con Mino Raiola sono più vicini.
Theo news


Data: 26/3/2020 ore 4:8

BRASILIA - Dani Alves si somma alla lunga lista di brasiliani che, dallo scoppio della pandemia, si scaglia ormai quotidianamente contro il presidente della Repubblica Jair Bolsonaro. Al centro delle polemiche in patria per una gestione dell’emergenza definita troppo superficiale e semplicistica, nel corso del suo ultimo intervento davanti alle telecamere il primo cittadino verdeoro ha bollato l’allarme sanitario causato dal Covid-19 come una semplice "isteria collettiva". Ma l’ex terzino di Barça, Juve e Psg replica con un piccato post su Instagram.
PROVOCAZIONI — Non è una novità che Bolsonaro tenda a minimizzare (e spesso persino a banalizzare) l’impatto della pandemia attualmente in corso. Come Trump, anche il primo cittadino verdeoro ha più volte parlato di "semplice influenza", ostentando tranquillità e deridendo chi invece insinuava i pericoli di un virus che in Brasile ha finora causato oltre 2.200 contagi e quasi 300 decessi. La posizione di Bolsonaro, ormai quotidianamente bersagliato durante il cosiddetto "paredao" che va in scena nelle principali città brasiliane (con slogan e filmati proiettati sulle pareti degli edifici), non è cambiata nemmeno di fronte a questi numeri, tanto da spingersi martedì sera a rincarare la dose contro quella che ha definito "un’isteria collettiva alimentata dai media". Bolsonaro ha parlato di "situazione sotto controllo" e ha esortato "ad andare contro le direttive imposte dall’Oms", anticipando inoltre l’intenzione di "revocare quanto prima le misure restrittive imposte negli ultimi giorni", tra cui ad esempio la quarantena. "La vita deve tornare presto alla normalità, basta con questo isolamento sociale. Il virus passerà presto, dobbiamo tornare alla vita di sempre" ha ribadito, criticando duramente i governatori (quasi tutti) che invece invocano misure restrittive ancora più severe.
LA BORDATA — Perché i numeri dicono che il contagio si diffonde rapidamente anche in Brasile, in questo momento epicentro dell’epidemia in Sud America. L’andamento degli ultimi giorni, al contrario di quanto sostiene Bolsonaro, indica un costante aumento. Ecco perché le parole del presidente non sono andate affatto giù a Dani Alves, che ha replicato sul proprio profilo Instagram augurandosi maggior rispetto e responsabilità. "In un momento del genere, in cui tante famiglie lottano contro l’epidemia, il presidente dovrebbe dare l’esempio e impegnarsi per il bene della sua gente. E’ un momento particolarmente duro e difficile e bisogna rispettare i sacrifici che ognuno è chiamato a fare senza vanificarne gli sforzi".


Data: 26/3/2020 ore 4:6

https://www.agi.it/estero/news/2020-03-24/coronavirus-covid-19-cina-hantavirus-7832981/




Data: 26/3/2020 ore 3:58

https://video.gazzetta.it/padrone-prova-tutte-ma-gigi-gatto-portiere-piu-forte-sempre/ecb4f28c-6eb6-11ea-9316-2b83ced5f999?vclk=Videobar

MOIO. Theo


Data: 26/3/2020 ore 3:54

https://video.gazzetta.it/chiamami-solo-carlo-ancelotti-telefona-tifoso-malato/a1d33a08-6e75-11ea-9316-2b83ced5f999?vclk=Videobar


Data: 26/3/2020 ore 3:26

Cmq a me se Trump manda $3K ak mese per due o quattro mesi va più che bene, magari lo voto pure (credeghe). Theo


Data: 26/3/2020 ore 3:24

Aspetta ho letto meglio, qua c'è la spegazione:

"Prosegue a livello nazionale l’appiattimento della curva dei contagi totali (+7,5% sul 24 marzo) arrivati il 25 marzo a quota 74.386 con 57.521 infezioni in corso, 7.503 decessi e 9362 pazienti guariti o dimessi per completare il recupero in ambito domestico. Insieme alla curva percentuale si nota la stabilizzazione dei contagi giorno su giorno, che dal 22 marzo si aggirano intorno a quota 5.000 (oggi 5.210, di cui 3.491 in corso). Molto positivo il trend della Regione Lombardia, la più colpita in assoluto, con una crescita dei casi totali scesa al +5,3% (era al +14,6% il 21 marzo). Ancora complicata, visti i lunghi tempi di degenza necessari, la situazione delle terapie intensive che in questo momento vedono 3.489 ricoverati. Il dato tuttavia, 96 pazienti più del 24 marzo, è in forte calo sui circa 200 che in media si aggiungevano nei giorni precedenti"

Spiegazione di cui francamente ho capito poco. I numeri ci sono entrambi - 5210 e 3491 - quindi? Please explain. Theo



[1] [2] [3] [4] [5] [6] [7] [8] [9] [10] [11] [12] [13] [14] [15] [16] [17] 18 [19] [20]


Scrivi sul muro









 

 

Login